da una email di Luciana in risposta a Carla: e sue glosse in rosso

LUOGHI del LARIO e oltre ...

ciao carissime.
Siamo arrivati a giovedì, oggi paolo ha fatto la risonanza (un’ora dentro il tunnel) ed ha vinto il timore claustrofobico concentrandosi sul sentiero di amaltea  (E’ UNA TECNICA VERA E PROPRIA DA BREVETTARE !)(a un certo punto gli hanno detto che doveva stare senza respirare per un minuto). Era molto soddisfatto di sè. Adesso che può alzarsi, mi ha dato dimostrazione anche della discesa e salita di una rampa di scale, fatta con la giusta lentezza.
Non sa ancora quando lo dimetteranno, ma non manca certo molto. Non si è nemmeno sicuri di quanto tempo ci vorrà per il secondo intervento, poichè devono fare valutazioni sull’andamento reattivo dell’arteria principale. Potrebbe essere anche fra 4- 5 mesi.
Sarà inserito in un programma di follow-up (attivo in tutte le cardiologie) che gli darà la scansione dei tempi di tutti gli esami di controllo. Insomma, pur potendo tornare…

View original post 171 altre parole

lettera a C.

LUOGHI del LARIO e oltre ...

cara ***
certo la mia malattia e post malattia è diversa dalla tua. per esempio: non c’è il dolore
ma la SITUAZIONE è la stessa: quella di adattarsi soggettivamente alla condizione oggettiva
mi aiuta molto internet, che mi tiene collegato al mondo. ma anche la lettura che è probabilmente il mio karma da quando ero bambino
non entrare più in un’aula universitaria, sciorinare sul tavolo (davanti agli occhi attoniti di studentesse e studenti) la decina di libri che uso per ogni unità didattica, argomentare sui lucidi proiettati sulla parete, dire cosa voglio dire, dirlo, ripetere quello che ho detto … sono tutti gesti che mi mancheranno
per ora ho dato le dimissioni da un corso (quello di ***). per *** sarà più difficile. perchè creo loro grossi problemi organizzativi. qui vedremo se saranno possibili aggiustamenti
sulla eredità che hai lasciato con i *** : è in buone mani (pensa che ho scoperto che***  è…

View original post 81 altre parole

La corrispondenza – in lescritteriate

domenica, 10 aprile 2022 ore 08.30

Cara Charlotte,

E’ una radiosa domenica delle Palme e sono già qui al computer con un’idea che mi è balenata al risveglio.

Quando ci siamo sentite al telefono mercoledì, la tua voce era risorta, ma la descrizione dei mille fili che ti incollano al letto mi ha preoccupata: l’ossigeno, la flebo, il catetere…ma soprattutto la crudeltà dell’isolamento.

Mi addolora saperti lì, chiusa in una stanza con l’unica compagnia di una TV che non guardi perché non ne puoi più delle immagini di atrocità della guerra.

Venerdì la nostra telefonata è stata brevissima. Ti ho sentito troppo affaticata.

….

vai a:

La corrispondenza – lescritteriate

Conosco Como? Un luogo: il convento MADONNA della MORONERA, nel borgo di San Martino. Da una stampa non datata donatami da A. e C. B.

LUOGHI del LARIO e oltre ...

co an682

Non trovo informazioni storiche su questo luogo e così ho chiesto informazioni alle mie reti amicali.

E ricevo notizie  utili e preziose per meglio conoscere Como.

note documentali su questo luogo:

  1. in base ad un ricordo biografico di F. A. (e risalente ai primi anni ’40) era in Via Zezio, alle spalle dell’attuale Residenza della Presentazione

2020-03-10_122156

  1. L. N e Magda
sentita Magda ed ingrandita l’ immagine ciò che mi era sembrata un absidiola è in realtà un edicola della Madonna.
Ha riconosciuto gli edifici del Convento di S.Bonaventura dei Cappuccini di via Zezio ancora esistente fino alla fine degli anni 60  e quindi visti da lei quando era piccola.
Inoltre digitando Madonna della Moronera Como sul web appare la Gazzetta di Milano del 1829 con un riferimento catastale che potrebbe essere verificato con le mappe catastali in Archivio:
5 Prato,campo a ceppate moroni e bosco castanile da taglio, denominati il…

View original post 38 altre parole

lettera di Luciana ad A. e C.

mi sono voracemente tuffata sul malloppo senza nemmeno togliere il piumino.
le foto che non vanno bene sono pochissime e, comunque, da tenere per altre occasioni.
stupenda la rivista personalizzata casa mia:
vorrei avere a mia disposizione​ una casa totalmente vuota da riempire con tutti quegli splendidi oggetti, parure, bauli, stoffe, cuscini, composizioni ….
L’idea dei cuscini fatti come maglioni, poi, sembra un invito per il corso di ferri, se partirà ….
charme da sogno ..
la settimana parte bene!
a presto e grazie
casamia1954

Ai tartarugosi il 1° dell'anno con A e C

Ciao, Paolo,
ti ringrazio per l’ospitalita’ di oggi pomeriggio nel vostro nido, cosi’ accogliente e per il dono della preziosa raccolta di Nat King Cole che hai magistralmente registrato assemblando piu’ fonti, dedicandoci molto del  tuo tempo! per i libri preziosi da utilizzare con i nostri nipotini!
E’ stato bello stare insieme, concentrati sul racconto della vita di Luciana, in gran parte anche “ tua vita”!
Davvero un grande grazie,
Un abbraccio,
buona notte,
***
buonanotte a voi
migliore inizio anno non potevamo passarlo.
tutto bello: arrivare ai tartarugosi, guardare i cortili, entrare nella stanza che dà sul centro storico, sottolineare ancora il colore rosso, parlare della imprenditoria tessile comasca, far biografare luciana, vedere la luna
e altro ancora
di ottimo auspicio per attraversare un 2015 alla insegna dell’ottimismo della volontà incarnato dal vecchio e il giovane (napolitano e renzi)
abbracci e saluti cari

Carissima,
ti sono molto grata per averci “ condotte “ nella tua vita………sentivo proprio il bisogno di conoscere la tua storia… quella precedente al nostro incontro…ma  avevo il grande timore di farti rievocare anche tutto il dolore che hai dovuto sopportare in quegli anni difficili dell’adolescenza.
Buoni giorni ……pieni di momenti intensi, di emozioni,di progetti, di letture, di scritture, di musica, di relazioni …e anche di “ relax “
…nella speranza di poter ogni tanto ripetere questi nostri incontri…tartarugosi…
Un abbraccio.
***

Gruppi di LETTURA E RIFLESSIONE

cara *** e caro ***
mi spiace che , come tu dici  ”  l’esperienza delle letture e delle lezioni, non solo la tua , è stata interessante ma ci ha portato troppo fuori rispetto alle motivazioni iniziali del gruppo”.
Non sono in grado di valutare il contrasto fra gli iniziali obiettivi del gruppo e i successivi comportamenti delle persone che hanno partecipato agli incontri successivi. Non sono neppure in grado di valutare l’entità della “passività” delle persone, non potendole confrontare con la “partecipazione attiva” del passato
Posso però dire con certezza che per me sono state occasioni forti di impegno personale (la preparazione delle due serate sul mio maestro Severino e il mio “amico” Montaigne) e di soddisfazione interpersonale (la discussione ed il confronto fra punti di vista anche molto distanti per sensibilità ed empatia)
e , in questo senso, come ti ho già scritto ho molto apprezzato (uscendone arricchito)  la conversazione attivata da *** il 26 marzo
 
Non ho nulla da aggiungere rispetto alla questione dei temi, in quanto considero il mio ragionamento precedente (e mi riferisco al messaggio che riporto ancora qui sotto) un contributo alla ricerca di “approfondimenti interiori”
 
Conosco per esperienza personale (la mia analisi psicanalitica) e per esperienza professionale (il mio lavoro di formatore a partire dal 1972) la problematica dei gruppi, spesso impastati da obiettivi individuali che talvolta coincidono e talvolta divergono lungo il tempo  e dunque capisco molto bene la delicatezza del ruolo di “attivatore” che tu anna ti sei assunta. Mi sembra evidente che la forte “virata” di prospettiva che stai suggerendo sia basata sia sulla tua sensibilità che su una attenta valutazione delle persone che conosci da anni e con le quali hai vissuto gli anni precedenti  di incontri anche con la vostra guida spirituale 
 
Mi preme anche osservare , allargando un tantino il campo visivo, che abbiamo esperienza di “cultura dei gruppi” anche dalla attuale vicenda della politica italiana, dove vediamo (naturalmente secondo il mio giudizio) una dissoluzione dell’ IDEM SENTIRE tipica della storia culturale degli italiani e pericolosissima dentro alla italia collocata in europa e nel mondo
 
è proprio per questo che, ritengo, occorre essere sempre aperti alla ricerca ed all’ALLARGAMENTO  della propria personalità tramite processi di apprendimento che sono possibili con la lettura, l’ascolto, l’analisi attenta della realtà. La mia prospettiva esistenziale è questa (ripeto allargamento dei quadri visivi) ed è lontanissima da visioni “spiritualiste” che vedono l’evoluzione individuale come una scala che procede dalla vita biologica, attraversa la psiche individuale ed arriva a insondabili e non osservabili altri livelli dogmatici
 
un caro saluto a voi (qui intendo ***e ***, cui questo messaggio è inviato e con i quali sento una maggiore corrispondenza del “pensiero del cuore”)
 
——————————————————————————
riporto il contenuto del precedente messaggio
care anna e carla e cari amici del gruppo dei martedì

volevo ringraziare le magnifiche sorelle *** per la squisita ospitalità
e *** per la sua iniziazione alle connessioni fra storia ed arte
luca ha mostrato con passione che la minuziosa ricerca storica (personale nella sua genealogia e accuratissima nella analisi e lettura dei monumenti) quando è sostenuta dalla emozione diventa trasferibile a tutti proprio come RICERCA PERSONALE
 
per cooperare al lavoro di anna nell’individuare temi di interesse, mi sono venute queste idee.
alternare serate dedicate ad un autore “SEMINALE” (ossia che lascia semi e tracce indelebili) con altre dedicate alla lettura delle forme nelle quali si esprime la BELLEZZA
2 fra gli autori che hanno quei caratteri suggerisco: CARL GUSTAV JUNG, GASTON BACHELARD, SILVIA MONTEFOSCHI , HERMANN HESSE, CARLO TULLIO – ALTAN… sono alcuni fra quelli che ritengo “portanti”. ma sono sicuro che OGNUNA DELLE PERSONE presenti ha autori prediletti sul piano PERSONALE
2 in tema di BELLEZZA propongo che: a anna dedichi una serata ai COLORI; b carla parli della passione con cui ratti sapeva coniugare gusto artistico personale e iniziativa imprenditoriale
naturalmente mi rendo disponibile a “tenere” una serata anch’io (non sulla BELLEZZA, ma sugli autori, sempre nello stile che ho tentato di esprimere in quelle su emanuele severino e montaigne (e cioè: presentazione e testo scritto in forma di dispensa). ma credo sia bene che ogni membro presenti una sua “creatura” (per l’appunto o autore o tema). per quanto mi riguarda mi candido SOLO DUE VOLTE ALL’ANNO e l’ “AMICO” che vorrei farvi conoscere IN AUTUNNO è CARL GUSTAV JUNG. Non l’ho interpellata, ma credo che *** possa presentare l’amico GASTON BACHELARD (ma in un tempo al di fuori dei sui defatiganti ed impegnativi tempi di lavoro. Dirà lei se sì e e quando
 
grato per l’attenzione alle mie considerazioni
vi saluto con affetto

28 anni di matrimonio: felice anniversario

Ai nostri carissimi amici Luciana e Paolo
auguriamo un felice anniversario.
Luigina e Chicco
———————————————————————————–
Auguri infiniti per l’anniversario , domani, del vostro matrimonio…
Un caro abbraccio a te ed a Luciana
Grazia Apisa
———————————————————————————–
e allora TANTISSIMI AUGURI DI ANNIVERSARIO DI MATRIMONIO!!!

abbracci a entrambi
t
——————————————————————————————–
Aggiungo le mie felicitazioni Carlo F.
———————————————————————————————-
avete scelto proprio una bella data per il vostro matrimonio! auguri affettuosi
ac
———————————————————————————————-
Posso inserirmi anch’io per esprimere sinceri auguri?
g s
———————————————————————————————-
che bello sposarsi il primo giorno di primavera!!! è beneaugurante. un abbraccio felice a voi.
mc
———————————————————————————————-
 Augurissimi!!
e t
—————————————————————————————————-
UN  GRANDE  A B B R A C C I O…….P I E N O  DI  A U G U R I…………PER
LE  PROSSIME  TAPPE  I N S I E M E…….
ANNA   E  CARLA
21.03.2013…..BELLA SCELTA….IL 1° GIORNO DI PRIMAVERA !
—————————————————————————————————-

lettera notturna a C sul dopo elezioni politiche 2013

ciao c

grazie per la segnalazione di Massimo Cacciari su la 7
ma sai come la penso sia sul mio voto alle elezioni 2013 che per la valutazione successiva al voto
io sono favorevole a governi di unità nazionali (che in questa fase storica sono di EMERGENZA)
per cui , questa volta sono in dissenso totale con Cacciari che sostiene una alleanza solo con il movimento del comico ridens.
Devo dire che Cacciari era anche uno di quelli che criticava aspramente Renzi (diceva che era un ragazzino ignorante ed analfabeta che non aveva alcuna capacità politica). Ora ha cambiato opinione: bene su questo
Mi chiedo come mai una intelligenza forte come quella di Cacciari possa con tale noncuranza sostenere con forza un giudizio e poi cambiarlo in modo totale poche settimane dopo.
E ho una sola spiegazione: E’ IL MECCANISMO TELEVISIVO
La televisione cattiva maestra (come con sguardo profetico diceva Karl Popper) altera e corrompe il meccanismo comunicativo: perchè chi entra in quella scatola non può usare linee argomentative articolate. ma deve parlare per fare audience.
E così anche un grande filosofo (del pensiero tragico)  viene corrotto dai vincoli di questa macchina trituratrice e appiattente.
Il mio vissuto è quello che stiamo vivendo, certamente, una “rivoluzione” dall’esito altamente incerto e molto pericoloso
Nei prossimi mesi l’europa e la finanza internazionale stritoleranno l’Italia, che era sta  salvata per il rotto dell cuffia da Mario Monti
Siamo alle replica del Concordia di Schettino: con i grillini del “siete morti” la nave sta impattando sugli scogli. Mentre sulla tolda il comico barbuto ride come i matto dei Tarocchi
buona notte a te e ad A

Conversare su IL MIO RICORDO DEGLI ETERNI attraverso la voce di EMANUELE SEVERINO, incontro in casa di amici “riflessivi” con Paolo Ferrario, Como 6 Giugno 2012, ore 21. Dispensa e Audio

Conversare su

IL MIO RICORDO DEGLI ETERNI

attraverso la voce di EMANUELE SEVERINO

incontro con Paolo Ferrario, Como 6 Giugno 2012

A dimostrazione dei temi trattati oggi da Emanuele Severino alla luce del primo pensiero filosofico basta scorrere i titoli del libro

LA BILANCIA, pensieri del nostro tempo, Rizzoli Bur, 1992/2011:

  • tramonto del marxismo
  • bipolarismo
  • imprenditori e globalizzazione
  • le capacità di previsione in tempi incerti
  • il disarmo
  • l’europa e l’europeismo
  • guerra del golfo
  • democrazie e capitalismo
  • droga
  • pena di morte
  • eutanasia
  • pace e guerra
  • le paure e la paura
  • giustizia
  • nichilismo e scienza
  • mezzi e fini dentro l’Occidente

Riprendiamo la questione del “cos’è la filosofia” (trattata già nel primo incontro) attraverso il metodo dell’analisi etimologica che è strutturante nelle scalette argomentative di Severino:

C’è anche il problema della obiettiva difficoltà dei temi e delle mappe cognitive necessarie ad affrontarli. Per nostra fortuna da una decina d’anni Severino ha avviato una generosa opera di “semplificazione” che passa soprattutto attraverso la partecipazione a convegni, le lezioni didattiche nei cinema e nelle piazze, gli articoli sul Corriere della Sera:

La conversazione sul tema degli ETERNI parte dalle domande fondamentali che ogni individuo si pone quando diventa autoriflessivo.

Per questo ascoltiamo due audio:

Un ulteriore passaggio avviene attraverso la lettura di una parte cruciale del SIMPOSIO di Platone

Per accostare la sequenza: Tutto, Essere, Nulla

occorre partire da Parmenide:

e leggiamo qui quale interpretazione ne dà Severino:

A corredo del precedente testo, cominciamo a tracciare a grandi linee il tema del “perchè le cose sono eterne” e del Tempo, attraverso un audio: 5.Sev-Eterni e Nulla

Una parziale linea di comprensione (parziale per noi “dilettanti” della filosofia) è  il tema del “Ricordo” e del “Ricordare”.

Ascoltiamolo dalla voce diretta di Severino:

Percorriamo alcune pagine di IL MIO RICORDO DEGLI ETERNI, Rizzoli 2011

  • il primo ricordo: sotto il tavolo
  • il fratello Giuseppe
  • il ginnasio e il liceo
  • la musica
  • la casa della nonna
  • la moglie Esterina
  • la storia di professore universitario

Il racconto autobiografico si intreccia con i grandi temi evocati, e in particolare quello della follia essenziale che “si esprime nella persuasione che le cose escono e ritornano nel niente”

Amplifichiamo la riflessione ancora attraverso un audio:

  • …. non dovrà accadere la messa in questione di quella che sembra la evidenza di tutte le evidenze …: Eterno-Sole-Severino

La discussione si dipana su vari livelli, ciascuno molto personale e filtrato dalla propria esperienza  e dai propri vissuti.

Concludiamo la serata con queste potenti parole pronunciate da Emanuele Severino in una lezione tenuta a Monza:

da: Conversare su IL MIO RICORDO DEGLI ETERNI attraverso la voce di EMANUELE SEVERINO, incontro in casa di amici “riflessivi” con Paolo Ferrario, Como 6 Giugno 2012, ore 21. Dispensa e Audio « Antologia del Tempo che resta.

CENTRO DONATORI DEL TEMPO, 1977 – 2012: 35° ANNIVERSARIO, Como 15 dicembre 2012. Video e Audio

Mappeser.com: Mappe nel Sistema dei Servizi

dona1001

dona1002

Ascolta l’intervento AUDIO di:Ugo Paderi legge l’intervento di Giovanni Raitèin formato Mp3

Ascolta l’intervento diLuciana Quaia in formato Mp3

Ascolta le Testimonianze dei familiari lette da Ugo Paderi e Antonella Gerosa in formato Mp3

Ascolta l’intervento diBambina Monti in formato Mp3

View original post

il mio voto alle elezioni amministrative del Comune di Como: ancora sulla fine del “voto di appartenenza”

cara …

sono innanzitutto felice del tuo dire “ faticosamente risalgo la china…..un millimetro al giorno…..
e in questo risalire ancora una volta sei stata tu a fornirmi una informazione DECISIVA
Il fatto è questo: MI PIACE E MOLTO, MOLTISSIMO IL PROGRAMMA DI PERONESE LISTA PER COMO 
e il fatto che Tino Tajana sia il primo in lista E’ UNA GARANZIA DELLA QUALITA’
mi piace il metodo: curricula dei candidati (nessuno delle altre liste finora lo ha fatto)
Il programma, poi è PUNTUALE, COMPETENTE e preciso (un po’ meno mi piace il curriculum di … , anche se il suo avere tenuto sul fronte della informatica in questi anni terribili, è un indizio di sue indiscutibili capacità tecniche)
fino a un’ora fa avevo deciso di votare la lista Marzorati Molteni e al ballottaggio Lucini
il voto alle amministrative comunali è un VERO DIRITTO DI VOTO: perchè lo si può differenziare (voto al consiglio comunale, voto alle persone e voto al sindaco)
sono ormai lontanissimo dalla famiglia politica della SINISTRA (anche se ho perso il tempo della mia giovinezza nel PCI comasco, dal 1974 – al 2001) e il loro comportamento contro il governo Monti/NAPOLITANO (insisto sul “Napolitano”, un  genio della politica come lo ha definito Scalfari) me lo conferma di sommo grado. La loro è sempre una cultura contro qualcuno, hanno bisogno di un nemico per sentirsi vivi.
perchè il voto amministrativo è “PESANTE” ?
perchè mi consente di votare una lista e dentro la lista uno o più candidati INDIPENDENTEMENTE DAL VOTO AL SINDACO. Cioè  si può fare un voto disgiunto.
Lucini è un galantuomo, l’ho visto in azione sulla questione della distruzione del lungolago di Como fatto dalla Giunta unna (i vandali che hanno invaso l’impero romano) Bruni. Però Lucini è ostaggio di una coalizione rissosa e soprattutto la LISTA LUCINI ha al suo interno esponenti della SEL, ossia gli assassini dei due governi Prodi. Tuttavia Lucini è l’unico che a Como potrebbe diventare sindaco. Nessun altro ha le stesse possibilità.
Ecco allora cosa farò, dopo la lettura attenta del programma della lista Peronese Patto per como
1. voterò in prima istanza Patto per Como e apporrò il nome di Tino Tajana, che stimo immensamente e di cui ho colto l’apporto diretto al programma. Non so se verrà fuori lui come consigliere del consiglio comunale. però meglio un competente etico in mezzo ai rissosi e cattivi consiglieri, come ho visto in questi anni di consiglio comunale. Non credo che la lista Peronese arriverà al ballottaggio. Se ci arrivasse (improbabilissimo) la voterò anche al ballottaggio, 15 giorni dopo
2. voterò Lucini sindaco (come voto di necessità e non come voto di appartenenza) al ballottaggio. Se vincerà sarà comunque un sindaco competente che non compirà le nefandezze del PDL (partito delle LORO libertà), anche se sarà continuamente tormentato al suo interno dai vari personaggini che rivendicano le loro famiglie ottocenteseche, ex pci e cgilellini che stanno tentando di macellare anche il governo Monti/NAPOLITANO
grazie ancora per la tua lettera
e ti saluto, nel caso non lo avessi visto con questa splendida lezione sulla storia d’Italia fatta da Benigni al Quirinale (ti prego di osservare la faccia divertita del genio della politica GIORGIO NAPOLITANO:
buoni giorni a te e ad ..
Paolo

LUOGHI del LARIO e oltre ...

CARO PAOLO,
LEGGO ORA SUL CORRIERE DI COMO CHE 
VENERDI 2 MARZO ALLE 20.30 NEL SALONE DEL CARDUCCI , ALLE 20.30 ,
SI TERRA’ UN RICORDO DI SANDRO GABAGLIO E ALVARO MOLTENI ( DISEGNATORE BRAVISSIMO COLLABORATORE IMPORTANTISSIMO DEL SIGNOR RATTI E PITTORE ASTRATTISTA OGGI NOVANTUNENNE ANCORA ATTIVO)
SUL TEMA “ LA COMO DEGLI ANNI D’ORO DEL TESSILE” CON FILMATI E INTERVENTI.
L’INCONTRO E’ REALIZZATO IN COLLABORAZIONE CON FAMIGLIA COMASCA E ARCHIVIO MARAJA  ( DISEGNATORE E PITTORE E BRAVISSIMO ILLUSTRATORE DI FAVOLE , MORTO DA ANNI;  ANNA LO AVEVA CONOSCIUTO AI TEMPI DELLA MANTERO).
SAPENDO LA TUA SETE DI CONOSCENZA DELLA STORIA TESSILE DI COMO, PENSO CHE POTREBBE INTERESSARTI PARTECIPARE.
UN CARO SALUTO.
CARLA
cara carla e anna
sono andato a questo incontro
bellissimo:
  • una presentazione biografica,
  • un video in ricordo di sandrino gabaglio (fra l’altro una serie di fotografie di una bellezza superlativa),
  • alcune testimonianze e il coro finale…

View original post 197 altre parole

Micro istruzioni ad una amica in età anziana (quasi 80 anni) sull’uso delle tecnologie internettiane

pubblico qui per ricordo ed empatia le

Micro istruzioni ad una amica in età anziana sull’uso delle tecnologie internettiane

ciao notturna carla

cominciamo dall’ultima parte. SI’ la cartella che hai creato e messo sul desktop è una directory. una directory è come uno scaffale. l’importante è che sia a portata di mano: e sul desktop va benissimo.
in pratica:
1 ricevi una mail;
2. se c’è un allegato lo scarichi lì
3. da quel momento lo vedi o senti bene perchè è sul pc e non su internet. l’importante è che i vostri altoparlanti funzionino bene e a un buon volume.
IN SINTESI : bravissima. era esattamente quello che dovevi fare. 
ora vediamo un altro trucco
2. posiziona il mouse su PaoloMieliGovMonti
3. stando con la freccia sopra a paolomontigovmonti clicca destro mouse. aspetat qualche secondo e poi clicca su “salva link con nome” 
4. salva il file mp3 che troverai nella directory di cui sopra (AUDIO PAOLO)
e  ….. POTRAI SENTIRE PAOLO MIELI SUL GOVERNO MONTI
devi sapere che i files inviati tramite posta sono talvolta pesanti da scaricare. invece così (dai miei blog) è più facile
capirai dunque che pure io SONO ENTUSIASTA DI QUESTO GOVERNO (che chiamo Monti/Napolitano)
lo considero il migliore governo della repubblica italiana, ancor più di quello ciampi e prodi
è il primo governo che tenta (sull’orlo del baratro) di fare una politica economica a FAVORE DELLE GIOVANI GENERAZIONI
ed è un governo PROGRESSISTA E RIFORMISTA
ed infatti a dargli contro sono le sinistre estreme, il sindacato della cgil, per certi versi anche l’italia dei (loro ) valori ALLEATI CON LA LEGA NORD !!!
dunque: ancora una volta COMPLIMENTI PER IL TUO OCCHIO STORICO E POLITICO. Secondo me vedi giusto. Molto giusto
quanto alla La 7: no mi perdo mai Mentana. anche rai news fa un ottimo lavoro: giornaliste e giornalisti giovani e bravi che stanno sulla notizia
spero proprio di averti spiegato bene come su trasferiscono sul pc i files mp3
e ricordati di chiedermi spiegazioni sull’uso del Pc. non sono un esperto come il noseda, ma essendo un VORACE UTILIZZATORE qualcosa ho imparato e mi fa piacere spiegartelo, anche a casa tua
ciao
e buona giornata
paolo

Carla Bignami, una vita per gli altri, in Muoversi Insieme di Stannah

Mappeser.com: Mappe nel Sistema dei Servizi

Carla Bignami, una vita per gli altri

Immaginate l’effetto che doveva fare il telefono le prime volte che si è cominciato a usarlo. Probabilmente sembrava che la persona all’altro capo del filo fosse giusto dietro di noi, sarebbe bastato girarsi e ci si sarebbe potuti guardare in faccia. Più o meno questo è successo stamattina durante la conversazione a distanza con Carla Bignami, socia fondatrice del Centro donatori del tempo di Como. A settantasette anni, la sua voce ridente fa immaginare un viso aperto all’incontro con gli altri e alla vita in generale, come conferma lei stessa verso la fine della chiacchierata, durante la quale ha raccontato come mai un’impiegata nella direzione generale di un’importante industria serica della città abbia deciso a un certo punto di dedicarsi aibambini disabili, prima, e agli anziani malati di Alzheimer, poi. Sentendola parlare si hanno già tutte le risposte, ma…

View original post 74 altre parole