Franca Olivetti Manoukian, Sul filo del ricercare, in  Eredità dei saperi, Tradizioni e transizioni  culturali, a cura di Francesco Cappa, edizioni Cortina, 2016, pagg. 39-64

lettera di F.: il "tuo" lago si fa ammirare in tutto lo splendore dei suoi colori tra acque e cieli

LUOGHI del LARIO e oltre ...

Caro Paolo ti penso e ti ripenso in questi ultimi  giorni in cui il  “tuo”  lago si fa ammirare in tutto lo splendore dei suoi colori tra acque e cieli . Incontri e interazioni tornasche sono in letargo in attesa di una nuova primavera. Intanto ho messo insieme un libretto sui servizi che uscirà da ***: dovevo mettere insieme tanti articoli sparsi, almeno così mi è stato detto,  e io ci ho creduto….

Grazie per il ricordo
A te e Luciana un caro saluto
F.

View original post

Carteggio Email con "A" e "F" in tema di Torno, ex farmacia, Genius Loci, "fare cose grandi da luoghi piccoli"

CARI  “A” e “F”
vi siamo molto grati per l’invito al monologo 1914 Tregua di Natale
Questa serata resterà incisa nella nostra memoria sia per la bravura del giovane attore , sia per la bellezza di luogo della ex farmacia
Mi sapete cultore del “genius loci” che occorre ritrovare in certi spazi (e allora vi rinvio a un mio saggio su questo tema)
Questo simbolo si riattiva quando ci sono persone che lo sanno custodire. E voi lo avete saputo fare
Ho molto apprezzato anche la davvero bellissima introduzione di “A”, con quel riferimento all'”arte del mescolare” ingredienti benefici
Torno è collegata a Como con così tanti battelli che (di fatto) sono come una metropolitana lacuale
Quel grande locale si presta a tantissime operazioni culturali: mostre, presentazioni di libri, discussione su temi di valore
E’ davvero corrispondente a quello che chiamo: il fare cose grandi da luoghi piccoli.
Un po’ come fa, proprio dalle rive del lago Basilio Luoni.
E’ così che dovrebbe agire la nostra generazione: trasferire (nei limiti del possibile) pezzi di passato utili per il futuro
saluti cari
grazie ancora e arrivederci


Caro Paolo
grazie,davvero grazie per aver partecipato alla “nostra” serata all’inaugurazione dello spazio / ex-farmacia e allo spettacolo che abbiamo potuto ospitare.  Ci hai regalato un commento così significativo che mi sono affrettato a comunicarlo agli amici con cui abbiamo pensato e stiamo  portando avanti l’iniziativa.
Conoscevo già il testo che hai allegato ma mi ha fatto piacere rileggerne alcune parti alla luce di quanto stiamo cercando di progettare.
Con “F” in particolare ti siamo grati per l’omaggio del tuo libro: è  un lavoro sistematico, ampio e documentato che sarà prezioso strumento di lavoro per tutti e due nei diversi campi di interesse.
Desidereremmo poterne parlare con più agio direttamente e ci farebbe piacere se poteste venire una sera a cena .    Sappiamo che in particolare Luciana in questo periodo è molto impegnata  e per questo vi proponiamo di scegliere voi stessi una data nelle prossime settimane escludendo però i giorni 14,15 e 16, il 20,21 e 22, il 26 e 27.
Ancora grazie a te e a Luciana e a presto
“A”

tutta la mia ammirazione per il lavoro paziente, preciso, accuratissimo e attento alle esigenze di chi si muove nel caotico mondo

Caro Paolo

come sempre sei bravissimo e hai tutta la mia ammirazione per il lavoro paziente, preciso, accuratissimo e attento alle esigenze di chi si muove nel caotico mondo degli operatori sociali.

Penso che tutto quello che riesci a raccogliere e a rimettere in circolo sia prezioso e te ne sono grata come penso tanti altri colleghi: quelli dello *** senz’altro. Davvero grazie.
In particolare sento come particolarmente generoso il gesto di mettere a disposizione indice e bibliografia . Ne approfitto .

Se permetti vorrei segnalarti qualche altro testo da inserire in bibliografia : non so se è possibile o se la versione definitiva è ormai chiusa. Mi potresti  dare un riscontro ?

Come le tue foto ci ricordano la primavera è arrivata sul lago . Ce la godiamo e mi piacerebbe riuscire a vederci : tra l’altro *** è arrivato – anche lui finalmente – a pubblicare il suo libro sulla presenza armena in Italia e quindi possiamo “festeggiare”.
A te e Luciana un carissimo saluto

F M