Keith Jarrett, Gary Peacock, Jack DeJohnette , PRISM, 1985 (il video l’ho condiviso su youtube nel 2006)

scrivono su questa improvvisazione unica nell’universo 
Nottola:.
Stupendo!!!!! sento spesso questo brano, mi trasmette un’energia ed una gioia incredibile !!!
 
per andrea bonomi: hai ragione , non è mai uscito come cd o lp. l’ho estratto da un video vhs e , per fortuna, non l’hanno cancellato da youtube. è un pezzo straordinario che ascolto da anni. jarrett è in stato di grazie e peacock e dejohnette si mettono al servizio di un’opera d’arte improvvisata
 
Meravigliosa musica. Meravigliosa atmosfera, calda bellissima
 
Esta música representa para mim sobretudo a demonstração da genialidade de Keith Jarrett. Pois consegue a partir de uma simples linha musical trabalhar o tema para lá de todos os limites.
 
the energy in his video is so good, feel a little nostalgic even romantic really great, i love the way that you see Gary Peacock enjoying his playing,
 
this music is fantastic! make me very good ,sounds like peace..
 
Fabuleuse extension de Prism !!! Une impro qui groove formidablement. Le plus grand Trio de l’histoire du jazz de mon point de vue. Ces trois génies rentrent dans une sorte de communion, une véritable fusion. Incroyable ! Merci mille fois !!!
 
Complimenti per la qualità del video. Avevo il cd,ma questa musica oltre che ascoltata devrebbe essere vista.I volti dei musicisti,da cui intuisci le emozioni che provano,le dita che volano sulle tastiere e giocano con le corde.Grazie per il dono che fai a chi ama questa arte.
 
Passa il tempo….lo riascolto…e nulla é cambiato! L’emozione che sento é sempre la stessa….Come descrivere con parole tanta bellezza???
 
this video is like a drug. i cannot stop watching it. it can move stones back to the top on the mountain. very nice! true art, maybe more…
 
Da studiare nelle antologie per quanto riguarda le dinamiche. Capolavoro
 
Keiths ‘whining’ is a result of an amazing connection he has between his mind,heart and soul. Your ‘whining’ is the result of a direct connection between your mind and your Sphincter ani externus!
 
This is what eternity sounds like. Many thanks.
 
Sono veramente pochi i brani che danno queste sensazioni e debbo ringraziarti ancora una volta per averlo postato. Ciao dal Brasile!!
 
ma a cosa pensano quando fanno queste cose?…cosa hanno in testa per arrivare a questi livelli? questo pezzo va oltre, oltre, oltre ,non è jazz, è poesia è espressione di sentimenti, è un altro mondo! io ,ogni volta che lo sento ho i brividi, chissa’ loro cosa provavano nel suonarlo….mah! e sono sicuro che se glielo andassi a chiedere non saprebbero neanche rispondermi, questo è uno di quei momenti da vivere fino in fondo!…. marò!
 
cosa non fa keith jarrett al pianoforte! è incredibile! che trasporto!
 
immensi, ma Peacock è proiettato in una dimensione ultraterrena… grazie
 
ho usato questo video per difendere le mie posizioni estetico-musicali…e lo considero un punto di riferimento importante. lo “viviseziono” spesso prima di un live…per prendere qualche spunto (magari solo nelle intenzioni)…è proprio dell’emblema stesso di come il jazz abbia preso forme diverse nei decenni con estrema naturalezza..
 
tutti gli altri commenti si trovano sul video pubblicato in youtube

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.