mi scrive G., 25 dicembre 2015

mi scrive G., 25 dicembre 2015

Paolo, ti invio la mia ‘nuvola’ in OneDrive: è la Base della conoscenza che incremento giorno per giorno.

Ci trovi tutte le mie cose, molte forse inutili per te, ma alcune migliaia di libri e tante idee.

È questo un modo per farmi perdonare il fatto che quest’anno non ti ho scritto il giorno del tuo compleanno. Non ero in vena! Mi farò sentire meglio e in altro modo nei prossimi giorni.

Sto scrivendo cose importanti che ti invierò.

La tua prolificità è motivo di speranza: offrire la notizia di quanto si produce nel campo dei Servizi sociali è un dono graditissimo e occasione per arricchire i giacimenti della conoscenza che siamo impegnati a costruire per noi e per le persone che stimiamo.

In mezzo alle cose vane che arrivano con la posta e che ‘passano’ attraverso i social network, le tue cose spiccano, brillano.

Te ne sono grato. Io dico spesso: come dice il mio amico Paolo Ferrario, citando i tuoi giudizi preoccupati sull’Islam, quelli sulla Musica, sul Cinema, sulla Letteratura, sulla Fotografia, sulla tua Patria comasca…

La tua presenza è viva e vera. Tutto quello che pubblichi aiuta a sentirti presente. Grazie.

Un abbraccio fraterno lungo e forte a te e a Luciana.
Vi auguro pace e serenità.
G.


rispondo

ciao carissimo

che dono questa tua mappa biografica della conoscenza!

ti ringrazio moltissimo. terrò molto caro questo link che mi consente di accedere ai tuoi empatici interessi. è come accrescere gli scaffali della mia biblioteca (ormai 25 mila libri)

di una cosa sono certo: della tua amicizia e vicinanza

ogni volta che mi scrivi è una emozione, come quella che di cui parlava il nostro pietro citati

https://traccesent.com/2012/08/12/il-mio-sogno-estivo-una-conversazioni-tra-amici-lungo-i-corridoi-di-un-giardino-che-si-affaccia-sul-lago-audio-lettura-da-pietro-citati-larte-della-conversazione-in-larmonia-del-mondo-rcs-li/

per cui non rammaricarti se non mi hai scritto per il compleanno: ti sembrerà forse strano, ma ero certo che mi pensavi

mi fa piacere quello che dici sul mio disseminare brandelli delle “cose” che entrano nel campo della mia coscienza.

come sai considero essenziale il paradigma cultura/personalità/società di cui parlo nel capitolo 6 di politiche sociali e servizi:

IND-CULT-SOC-ALTAN

e tu contribuisci alla grande. Devo a te il coraggio per affrontare il pensare filosofico di Emanuele Severino

grazie ancora

ti abbraccio con affetto e con la speranza di attraversare il 2016 con il nostro storico atteggiamento di camminatori nel tempo

saluti cari

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.