Jazz News: Interview: Lisa Simone

Il mio analfabetismo della lingua inglese mi consente solo questa traduzione:

Uno dei più interessanti nuovi cantanti che ho sentito in un certo tempo è Lisa Simone, figlia di uno dei più appassionati di America’s cantanti, Nina Simone. Conosciuto semplicemente come Simone, il 46-anno-vecchio artista ha appena pubblicato il suo primo full-length album, un meraviglioso omaggio a sua madre. Piuttosto che limitarsi a imitare lo stile di Nina e indignazione, Simone ha prodotto una versione aggiornata della sua interpretazione della madre catalogo completo con potenza vocale, la gamma e la tenerezza. Simone’s album, su Simone Simone, è terroso e gutsy, ma è anche senza dubbio il messaggio di una figlia alla sua madre tardi.

Da l’album di apertura del duetto, per gli amanti di musica, che ha cantato con Lisa Nina vive in Irlanda, per l’album del brano di chiusura, Feeling Good, questo 14-traccia del CD è confezionato con il Vangelo belters, Swingers big band e soulful ballate. Le modalità per l’19-pezzo nimbly banda sono stati manipolati da Ken Moyer, Lisa e il sostegno di all-in stile vocale perfettamente senza essere prepotenti o di un tessuto sottile.

Un veterano di Broadway a partire dalla metà degli anni 1990, Simone ha chops sostenere che consentono la sua voce a colpire i più lontani angoli di ogni stanza. Ella ha anche pieno comando di sua madre impegnativo materiale, che giri in luoghi voce mentre vengono consegnati a tutto gas.

Classic Nina Simone canzoni in questo CD comprendono Gal Da Joe’s, Vai a Hell, Custode della Fiamma e una entusiasmante versione di Billy Taylor I Wish I Knew Come si provi ad essere libero. Uno dei miei preferiti sono io Tenere n. Grudge, che Nina registrato nel 1966 con una grande orchestra e di coro, organizzati e condotti da Hal Mooney. Moyer’s espansiva grafico per Lisa è come morbido e drammatica. Ciò che rende questa pista così speciale è la poetica di Simone dicendogli della canzone della lirica, la costruzione di una soluzione definitiva, che provoca terrà nota.

Quando ho ricevuto una copia di Simone Simone su un paio di settimane fa, ho messo su con una certa trepidazione. Un ardente fan di Nina Simone, ho avuto paura che Simone sarebbe andare troppo lontano o non abbastanza lontano nel suo tributo. Invece, mi è stato spazzato via. Simone ha ri-energizzato del materiale di sua madre con amorevole sensibilità e un nuovo spirito edificante.

Dopo aver ascoltato l’album più volte, mi ha dato Simone una chiamata a parlare l’album e la sua esperienza in crescita come la figlia di Nina Simone:

JazzWax: Come si sente ad avere una madre che è stata così profondamente impegnata a musica?
Simone Lisa: E ‘stato normale per me. Mia madre era già impegnato per la musica e le questioni sociali, prima della mia nascita. Ha avuto spesso a lottare per il suo amore diviso equamente tra l’arte e me, che non è stato sempre facile. Il nostro rapporto ha certamente avuto le sue sfide. Ma ora che sono anziani e può riflettere su quei giorni, mi rendo conto ho visto un sacco di storia. Sono in grado di guardare indietro e apprezzare il mio tempo con lei, se in piedi a guardare le sue ali sul palco o guardando la sua scrittura To Be Young Gifted and Black nel 1969.

JW: Eri sempre tirando a lei?
LS: Non mi sono mai sentito ho avuto abbastanza della mia mamma. Ho appena avuto a che fare con esso. Potete prendere ciò che si può ottenere. Ora, quando mi guardo indietro, ho una migliore comprensione della mia mamma. E sono in grado di ottenere quel pezzo ho perso su.

JW: E tu e la tua mamma vicino?
LS: Sì, ma a volte il mondo si è messo in cammino.

JW: Se si chiude con il padre, Andy Stroud?
LS: Sono ora. Quando i miei genitori sono stati insieme, fino al 1972, che, quando ho visto mio padre molto. Quando i miei genitori divorziati, la mia vita è cambiata. E ‘completamente capovolto. Non ci fosse un sacco di termini in questi giorni per descrivere ciò che ha attraversato i bambini quando i genitori divorziati. Non ho visto un sacco di mio padre che dopo anni. I miei genitori non hanno veramente lungo dopo la loro divisione. Quando hanno fatto vedere l’altro, non hanno un bel po ‘compiuta. [Foto: Nina Simone e marito Andy Stroud]

JW: Cosa ti manca di più la tua mamma?
BS: Mi manca la mano strofina la mia testa. Mi manca il suo tocco.

JW: Hai studio del canto.
LS: No. La maggior parte delle istruzioni che ho avuto è stato poco prima che appare in scena a Broadway la produzione di Aida, nel 2001. Quando ho visto quello che ha chiesto lo spettacolo, mi sono reso conto che aveva bisogno di un vocal coach. Il mio allenatore mi ha insegnato molto, in primo luogo che il canto non ha avuto a male. Mi era stato attraverso il canto la mia gola. Il mio allenatore mi ha insegnato a cantare attraverso il mio diaframma, che sposta la fonte di alimentazione e ti impedisce di danneggiare la tua voce o la combustione fuori.

JW: Sei stato in pochi altri grandi produzioni di Broadway.
LS: Sì. Sono stato nel cast di Rent originale nel 1996. Poi ho girato con la produzione per un anno e mezzo. Affitto Prima ero in un giro di produzione di Jesus Christ Superstar.

JW: Che cosa ha fatto tua madre insegnerà su canto?
BS: Tutte lei mi ha detto è stato “, Miele, non devono lavorare in modo duro.”

JW: Che cosa si intende?
BS: Al momento mia madre era venuta a pochi della mia mostra a Los Angeles, quando ero a vari club che svolgono lì. Il suo stile e la mia erano molto diverse.

JW: Come mai?
LS: Sono colui che salti intorno alla stanza come Daffy Duck. Ho così eccitato. Considerando che la mamma, perché di tutti gli anni di pratica e di prove e l’esecuzione, che aveva già risolta in canto il controllo della velocità di crociera. Lei mi voleva sapere che avrei potuto essere più efficace come cantante sul controllo della velocità di crociera. Sollecitando me per rilassarsi e il mio ritmo prestazioni, mia madre mi sentivo me stesso di evitare l’usura. Naturalmente, ho imparato che, prima di tutto mi è stato a Broadway. E ho imparato ancora di più quando avevo otto spettacoli a settimana sul palco.

JW: Che cosa ha fatto tua madre insegna sulla vita? Oppure vi sono stati protetti nella sua ombra?
BS: [Laughs] Tu non vuoi la presenza di Nina. Se non si sarebbero mai recuperato da quello. Una gran parte di ciò che ho imparato è stato guardando e ascoltando. È incredibile quello che i bambini raccogliere in questo modo. Io non appassire in sua presenza, ma l’ho fatto imparare a sentire l’aria intorno a me e spostamento su tempi – quando a parlare e quando non farlo.

JW: Eri onesti con tua madre?
BS: ho imparato più tardi nel nostro rapporto che avevo bisogno di comunicare con chiarezza ciò che avevo bisogno di lei ho potuto ottenere in modo positivo il rafforzamento nel corso dei nostri colloqui e visite. Mia madre era così e così comandante abituati a essere uno dettare la conversazione, per avere qualcuno che come me venire intorno e non vogliamo nulla da lei, solo il suo amore, è quasi estraneo al suo.

JW: Ti ha regolare per rispondere a tali esigenze?
BS: È stato difficile per lei. Per la mamma per far sì che questo passaggio è stato come la macinazione di ingranaggi. Ho dovuto lasciare il suo sapere senza mezzi termini che ho amato molto il suo, ma che male quando ha detto alcune cose e fatto certe cose. Ho anche detto che mi avrebbe tenuto il suo apprezzare certe cose, come le mie necessità, in considerazione. [Foto: Lisa Simone per la riproduzione di madre Nina]

JW: Che cosa è successo?
LS: Ha iniziato a farlo, e il nostro rapporto è stato in un meraviglioso punto, quando è scomparso nel 2003.

JW: Come un figlio, tua madre la comprensione delle esigenze e delle loro richieste in onore enorme maturità.
LS: Sono stato cresciuto prima ero un adulto. Quando sei un solo bambino e stai globetrotter di tutto il luogo con tua madre, ci si trova sempre più in modi che non ti saresti in altre circostanze.

JW: E ‘difficile viaggiare così tanto?
BS: È il migliore del vostro ambiente. Libri per me è diventato il mio mondo.

JW: I Hold n. Grudge è stato aggiornato meravigliosamente.
BS: Thank you! Sono tutti particolari. Mia madre ha detto che sono stati entrambi i griots, che sono occidentale narratori. Ha detto che entrambi avevano la capacità di rendere pubblico il nostro sentire ciò che stiamo cantando circa. E ‘solo qualcosa che mi sembra di avere, e non ho idea di dove è venuto. Ho trovato che cantare per me è anche un modo di ottenere alcune emozioni fuori. La maggior parte delle persone sanno che, quando ho avuto una brutta giornata, sono in corso per ottenere uno spettacolo ancora migliore, poiché ho intenzione di prendere qualsiasi colpo e trasformarlo in qualcosa di bello.

JW: E ‘questo album un messaggio alla vostra mamma?
BS: Mi piace questa domanda. Sì, è. Ora che sono stato in viaggio in giro, ho la tendenza a parlare di più sulla mia vita con mia madre. E ‘stata una celebrazione della mia eredità e mia madre realizzazioni, il suo messaggio e la sua musica. Non solo ho imparato ad affrontare questa parte della mia vita, ma che ho abbracciato. Questo non è solo mia madre, ma anche il mio modo di presentare io stesso al mondo.

JW: Che cosa pensa Nina direi circa il tuo album?
BS: Credo che ci sarebbe un grande sorriso sul viso, e lei ci si ascolta più e più volte.

JazzWax tracce: Simone su Simone è disponibile come download su iTunes e Amazon o un CD qui. Per il tour di Simone informazioni e per ascoltare clip dal suo nuovo album, è possibile visitare il suo sito qui

Blogged with the Flock Browser

Un pensiero riguardo “Jazz News: Interview: Lisa Simone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...