Peter Gabriel e Nina Simone: ” … E Nina è ancora la mia musa”

Otto anni tra un disco e l’altro. Peter Gabriel viaggia a un altro ritmo. Le sue giornate sono frenetiche – tra iniziative umanitarie, nuovi investimenti sul web, un’etichetta di musica globale, bambini da crescere – il pop può attendere. “Ho smesso di fare il commesso viaggiatore per vendere i miei dischi da molto tempo ormai, da quando nel ’75 lasciai i Genesis”, dice l’artista, che il 12 febbraio (il giorno dopo compie 60 anni), pubblica “Scratch my back”, il cd di cover per voce e strumenti orchestrali in cui entra nelle canzoni con la stessa abilità di Nina Simone, la sacerdotessa del soul che era il suo idolo quando esordì, nella metà degli anni Sessanta. “Lo faccio di nuovo perché questo è un progetto puro: grandi composizioni che mi danno l’opportunità di provare le emozioni dell’interprete. E Nina è ancora la mia musa”.

Peter Gabriel: “Ho la ricetta per uscire dal pop medievale” – Repubblica.it

Blogged with the Flock Browser

Un pensiero riguardo “Peter Gabriel e Nina Simone: ” … E Nina è ancora la mia musa”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...