Townsville di The Necks, in Quaderni d'Altri Tempi | no.11

[…] l risultato è qualcosa come In A Silent Way (Miles Davis) suonato da Steve Reich. Un avvincente minimalismo jazzy, genuino mantra occidentale, perché scevro dal timbro e dal gusto indiano, ma affine nello spirito. Delicata e intesa la musica dei Necks muove ed evolve con tempi che si addicono ad una cerimonia dello spirito.

l’intero articolo qui:

Quaderni d’Altri Tempi | no.11

Blogged with the Flock Browser

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...