“Abuso dell’Io”

con le tecnologie internettiane c’è un enorme aumento di parole e  frasi:

  • nelle mattutine rassegne stampa dei quotidiani
  • nelle trasmissioni radio
  • nelle riedizioni dei telegiornali serali
  • nei salotti di discussione politica
  • nel blog
  • su twitter
  • su facebook
Le parole diventano uno sciame d’api: si muovono a nugoli, si spostano, scompaiono. Ricompare un altro sciame.
Se Georges Perec non riusciva ad “esaurire” Place San Sulpice, di certo non riuscirei ad “esaurire” gli sciami delle parole veicolate da internet.
Provo, però ad fermarne qualcuna, quando finisce nel mio cerchio dell’attenzione.
Oggi sento: Abuso dell’Io
E su suggerimento di Gianfranco  associo:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.