Benjamin Clementine: CONDOLENCE

 

Benjamin Clementine, Condolence: testo

I swear that you’ve seen me
Yes you’ve seen me here before
Before
And so don’t tell it
Don’t tell it otherwise
This voice
This particular voice
Yes you’ve heard it before
Before
And so don’t you dare tell it
Don’t you dare tell it otherwise
No one know why the road seem so long
Cause I had done it all before
And I want
You felt
This feeling
Tell me, don’t be ashamed
You felt it before
Before
And so don’t tell me
Don’t tell me otherwise
I almost forgot
Foolish me
I almost forgot
Forgot
Where I’m from
You see the rain
Before the rain even starts to rain

The firstborn
There was a storm
Before that storm
There was fire
Burning everywhere
Everywhere
And everything became nothing again
Then out of nothing
Out of absolutely nothing
I Benjamin
I was born
So that when I become someone one day
I always remember
I came from nothing
No one know why you keep buggering me
Cause this walk
It’s a previous journey
And no one know why the road seem so long
Cause I had done it all before
And I want
I’m sending my condolence
I’m sending my condolence to feel
I’m sending my condolence
I’m sending my condolence to inaugurate ease
You should know by now
You should know by now that I just don’t care
For what you might say
Might bring some one down here
I’ll send in my condolence
I’ll send in my condolence to fear

Benjamin Clementine, Condolence: traduzione

Giuro che mi hai visto
sì, mi hai visto in passato
in passato
quindi non dirlo
non dire il contrario
questa voce
questa voce particolare
sì, l’hai sentita prima
prima
non provare a dirlo
non provare a dire il contrario
nessuno sa perché la strada sembri così lunga
Perché l’ho già fatto prima
E voglio
Tu lo sentivo
questo sentimento
dimmelo, non vergognarti
lo hai sentito in passato
in passato
quindi non dirmelo
non dirmi il contrario
mi sono quasi dimenticato
Stupido io
mi sono quasi dimenticato
dimenticato
da dove venga
vedi la pioggia
prima che la pioggia cominci a piovere

Il primo nato
c’era una tempesta
prima di quella tempesta
c’era il fuoco
che bruciava dappertutto
ovunque
e tutto è diventato niente di nuovo
quindi dal nulla
dal nulla più assoluto
io, Benjamin
sono nato
quindi quando sarò qualcuno un giorno
mi ricorderò sempre
che vengo dal nulla
nessuno sa perché mi prendi in giro
perché questa camminata
è un cammino già fatto
e nessuno sa perché la strada sembri così lunga
perché l’ho già fatta prima
e voglio
sto mandando il cordoglio
sto mandando il cordoglio per sentire
sto mandando il cordoglio
sto mandando il cordoglio per inaugurare la parte facile
dovresti saperlo da ora
dovresti saperlo da ora che non mi importa
quello che potrai dire
potrai portare qualcuno qui
manderò il mio cordoglio
manderò il mio cordoglio alla paura

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.