Nina Simone interseca My Baby Just Cares For Me con Bach

La vecchiaia ha molto oltraggiato Nina Simone.
La sua gigantesca presenza musicale è concentrata nell’arco di tempo che va dal 1958 al 1978, quando con una zampata da leonessa risorge ed esce il suo Baltimore.
Poi ha vissuto di riflesso, tranne che con l’album A single woman, del 1993, dove riflette sul corso del tempo. Un album crepuscolare e bellissimo.
Nel frattempo teneva concerti spesso faticosi, duri, e possibili solo quando la sua sofferenza lo permetteva.
Eppure il suo talento, la sua energia, il suo solo appiglio con il mondo attraverso la musica le permetteva di fare un finale così, dove
My Baby Just Cares For Me si interseca con Bach e con la sua nostalgia di non avere potuto diventare una pianista classica:

Fiori, fiori per nina, Nina Simone
e grazie a Manyakhin che ha postato su Youtube questo eccezionale documento sonoro e visivo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...