Galli Carlo: Perché ancora destra e sinistra

Alla base della dicotomia, sostiene, c’è un elemento caratteristico e costitutivo dell’epoca moderna e ancora pienamente attivo nell’attuale mondo postmoderno: ed è il “nesso fra disordine come dato e ordine come esigenza”, il riconoscimento cioè, da un lato, della naturale instabilità della natura, inclusa quella umana (pervasa di individualismo e soggettività: la liberté della Rivoluzione francese e il diritto alla ricerca della felicità di quella americana), e dall’altro dell’importanza di un suo disciplinamento sociale (l’égalité, la “verità di per sé stessa evidente che tutti gli uomini sono stati creati uguali”). Destra e sinistra hanno rappresentato e continuano a rappresentare due opposti modi di interpretare e risolvere tale contraddizione. Per la sinistra il disordine della realtà è contingente, un accidente dovuto a errori, debolezze, malvagità, imputabili alla natura umana ma da essa riscattabili con l’impegno e soprattutto con la ragione. L’obiettivo, ancora irraggiungibile ma sempre presente nella sua ideologia e nelle sue azioni, è una stabilità garantita dalla giustizia: “la sua inquietudine ha un fine pacificato, la sua politica ha un fine liberatorio”. Per la sinistra, dunque, l’ordine è il telos, il fine ultimo. Per la destra è un mezzo, un dispositivo.

Perché ancora destra e sinistra

di Carlo Galli
Laterza

l’intero articolo qui:

ITALICA – Harvard Diary – Galli Carlo: Perché ancora destra e sinistra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.