5 replies

  1. Caro Paolo,
    con molto ritardo ti ringrazio per la tua presenza all’iniziativa del 5 novembre. Mi ha fatto molto piacere incontrarti. La tua commozione mi ha fatto capire quale profondo affetto ti legasse a Laura Conti. In molti mi hanno detto che la parte più vivace dell’incontro è stata quella della lettura dei brani e devo confessarti che alla fine della serata ho visto diverse persone andarsene con gli occhi rossi. Peccato non riuscire a ri-pubblicare l’opera omnia di Laura! Dopo questa iniziativa, Barbara Meggetto -direttrice di Legambiente Lombardia, era la brunetta seduta alla estrema destra- presa da entusiasmo, mi ha chiesto di fare insieme un progetto su Laura Conti, qualcosa di duraturo, non casuale.
    Non so se ti ho detto che l’11 p.v. l’erede testamentario di Laura sarà presente -almeno lo spero- alla esumazione della sua spoglia al cimitero Maggiore, che dovrebbe poi essere trasferita al cimitero Monumentale in una tomba messa a disposizione da “Italia Nostra”.

    Un caro saluto,
    Loredana

    "Mi piace"

  2. Cara loredana
    che piacere ritrovarti!
    sì: tendo alla commozione. Mia moglie dice: Troppo
    quelle pagine che hai scelto da cecilia e le streghe erano così belle, così straordinarie nel descrivere una milano ridiventata “luogo”, pur nel suo essere metropoli, che per me era impossibile trattenere la commozione.
    il mio rapporto con laura è stato di intensa profonda e per lei filiale amicizia
    il mio cruccio – diciamo così storico – è che ci siamo lasciati male negli ultimi anni della sua vita
    per me il 1989 era un nuovo inizio della mia visione politica
    e con lei la separazione è stata forte
    a riprova che la politica (che pure è così necessaria) è molto , troppo divisiva.
    mentre non lo è la letteratura, la musica, le immagini, i paesaggi
    tuttavia , dato che viviamo anche di ricordi, conservo nella mia memoria le nostra chiaccherate cha spaziavano dalla fantascienza, alla storia politica, alla teoria del valore , alla politica ospedaliera degli anni ’60 sempre sul filo dei SUOI RACCONTI , quando faceva silenzio attorno a sè per raccontare
    ecco: queste memorie sono indelebili
    grazie per l’informazione dello spostamento della sua tomba. ero presente al funerale e mi sembrò così triste e non corrispondente alla sua personalità quella buca, accanto ad altre buche , in attesa che passasse il bulldozer per coprirla di terra
    ora sarà al suo posto
    andrò a trovarla
    grazie ancora per la tua sensibilità e squisita gentilezza
    ti terrò informata se scriverò o ancora farò qualcosa in suo ricordo
    per ora ti segnalo i link dove raccolgo queste tracce:
    http://www.segnalo.it/TRACCE/NONPIU/lauraconti/lauraconti.htm
    http://paolodel1948.wordpress.com/category/maestri/conti-laura/
    un caro saluto
    paolo ferrario
    PS a me le ragazze che hanno letto Laura sono piaciute. le ho trovate impegnate a rendere il testo. certo non hanno conosciuto laura: eppure la sua scrittura è così potente che ha raggiunto anche loro, aspiranti donne di teatro

    "Mi piace"

  3. Caro Paolo,
    prima di tutto ti ringrazio per le mails che mi invii e per le informazioni che mi fornisci -ho letto con piacere, condividendole, le considerazioni sul “genius loci”.
    Mentre ti invio un augurio di buone festività, ti comunico che a febbraio uscirà un libro su Laura Conti, di cui ho curato la biografia. E’ un’iniziativa di “Nuova Ecologia”: una collana dedicata ai grandi ambientalisti italiani. Non poteva non essere aperta da Laura. A dire il vero, già tempo fa mi avevano chiesto di curare un’antologia su Laura Conti, ma avevo rifiutato poiché non me la sentivo di affrontare un lavoro così impegnativo, in chiave critico-scientifica. Quando, invece, mi è stata proposta -anzi imposta!- la biografia, ho accettato volentieri perché potevo esprimere le mie impressioni, non solo un elenco di date. Ho parlato di Laura al femminile, la donna, la prima parte della sua vita, così interessante, e in qualche modo “bruciata” in seguito dalla sua fama di ambientalista. Ho fatto collegamenti con Simone De Beauvoir; sono andata per librerie antiquarie; insomma, ho scoperto aspetti sconosciuti e mi sono confermata nell’idea che Laura sia stata prima di tutto una grande romanziera.
    Un caro saluto e a presto,
    Loredana

    "Mi piace"

  4. cara Loredana
    ma che bella notizia!
    sono felice che abbiano insistito con te. la tua empatia, che ho vissuto in prima persona in quel convegno a milano, per laura è la giusta e necessaria energia per scivere di lei
    poi condivido del tutto il fatto che laura è stata innanzitutto una grande scrittrice.
    tutti i suoi articoli, anche quelli tecnici , rivelavano l’estro e la struttura psicologica di chi amava usare le parole
    finalmente laura avrà una biografia che consentirà ad altri di conoscerla
    è stata una grande donna della intellettualità italiana e mi sembra che sia estremamente significativo che sia una associazione come nuova ecologia a promuovere la memoria
    ti ringrazio, dunque per la preziosa informazione
    e ti faccio i miei migliori auguri in questi giorni transizionali al nuovo anno
    per tradizione scrivo una nota di buon augurio nella notte del 31: la riceverai (e queste sono quelle degli anni precedenti: http://www.segnalo.it/index-Tracce.htm )
    un caro saluto e a presto paolo

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.