E’ morto George, la TARTARUGA GIGANTE, 25 giugno 2012

QUITO, 25 GIU – “Il mondo ha perso il Solitario George”. Lo ha annunciato, in un affranto comunicato, il Parco Nazionale della Galapagos dopo che un inserviente ha constatato il decesso dell’ultima tartaruga terrestre gigante. Ormai ultracentenario, viveva in solitudine in un serraglio e non lascia discendenti. Il Solitario George sara’ imbalsamato, affinche’ continui ad essere un’attrazione per i quasi 200.000 turisti che visitano l’affascinante arcipelago ogni anno.
Viviamo un’emergenza ecologica senza precedenti. La scomparsa delle specie viventi è una minaccia alla nostra anima selvaggia, al nostro Io istintuale, alla nostra creatività e alla nostra libertà.
Uniamoci per fare anima ed ecologia e per farle in modo profondo!

1 Comment

  1. Cara Tartarugosa,
    qualche giorno fa ho osservato il nuoto di una piccola tartaruga nel laghetto del parco comunale della mia città di origine. ero con i miei nipoti, un’occasione rara che utilizzo (quando non faccio la zia) per tornare a osservare le cose come si faceva da bambini. Sono rimasta colpita dal modo in cui tirava fuori il capino dall’acqua per riprendere fiato e ributtarsi ancora più giù. Senza retorica, sono certa che solo conservando almeno un po’ l’incanto dell’infanzia possiamo riscattarci dal nostro destino di specie inutilmente predatoria.
    buone ore
    Alessandra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.