in un piovoso pomeriggio a Lecco per il Premio Alessandro Manzoni a Emanuele Severino e a Boris Pahor, 26 ottobre 2012

Leggendo le velate critiche della stampa locale (in particolare resegoneonline, probabilmente influenzato dalle gerarchie cattoliche ) cresce il mio apprezzamento per la giuria che ha assegnato il premio ad Emanuele Severino.

Inoltre la giornata, che ho vissuto personalmente, è stata particolarmente toccante per il racconto della esperienza biografica e storiche di Boris Pahor, che ha parlato delle persecuzione subita dagli sloveni e su cui da poco si sta sollevando il telo della dimenticanza.

Ho registrato i vari interventi dell’indimenticabile pomeriggio

1 la motivazione per il premio a Emanuele Severino: 1MotivazioniPremioSeverino

2. Emanuele Severino sul SACRO: 2SeverinoSacro26ott12

3. Lettura di Boris Pahor da Figlio di nessuno, Rizzoli 2012: 3PahorLettura1

4. Motivazioni per i premio a Boris Pahor: 4motivazioniupremiopahor

5. Seconda lettura di Boris Pahor: 5PahorLettura2

6. Intervento di Boris Pahor: 6PahorIntervento1

7. Cristina Battocletti, che ha raccolto la testimonoianza di Pahor: 7BattoclettiPahor

8. Paolo racconta l’emozionante pomeriggio a Lecco: 8Paolo26Ottobre12

da Premio Alessandro Manzoni a Emanuele Severino e Boris Pahor, Lecco 26 ottobre 2012 « Antologia del Tempo che resta.

Categorie:SEVERINO EMANUELE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.