Anno 1948, cronologia mese per mese

. Si apre a Milano il VI Congresso del Partito comunista. Approvata la proposta di costituire insieme ai socialisti, in vista delle prossime elezioni politiche, un raggruppamento unitario, il Fronte democratico popolare (vedi 4 gennaio) 

• In seguito all’accordo tra il Partito liberale e il Fronte dell’uomo qualunque nasce il Blocco nazionale (vedi 10 gennaio) 

• Si apre a Napoli il XX Congresso del Partito repubblicano, che conferma l’alleanza di governo con la Democrazia cristiana e le altre forze moderate (vedi 16 gennaio) 

• Si apre a Roma il XXVI Congresso del Partito socialista, al termine del quale la maggioranza dei delegati vota a favore dell’alleanza con il Pci, con l’eccezione della corrente di Ivan Matteo Lombardo, Piero Calamandrei, Franco Venturi e Giuseppe Romita, che il 7 febbraio decide di presentarsi alle elezioni insieme al Psli dando vita alle liste di Unità socialista (vedi 19 gennaio) 

• Terminano i lavori dell’Assemblea costituente (vedi 31 gennaio) 

• Si apre a Napoli il I Congresso del Partito socialista dei lavoratori. Precisata la natura anticomunista, filo occidentale e riformista della formazione politica guidata da Giuseppe Saragat(vedi 1 febbraio) 

• Italia e Stati Uniti siglano a Roma un trattato decennale di amicizia e di commercio (vedi 2 febbraio) 

• Emanato un decreto preparato daGiulio Andreotti e Giuseppe Grassi: dichiarate «estinte» le pratiche di epurazione nei confronti di persone coinvolte con il passato regime fascista; concessa la revisione dei procedimenti già passati in giudicato (vedi 7 febbraio) 

• Ha inizio la campagna elettorale per il primo Parlamento repubblicano (vedi 8 febbraio) 

• Il Consiglio di Stato, chiamato a esprimersi sull’accesso delle donne alle carriere nella pubblica amministrazione, afferma che l’art. 51 della costituzione sulle pari opportunità di tutti i cittadini nell’accesso ai pubblici uffici non abroga la precedente legislazione che pone alcuni vincoli ai diritti delle donne (vedi 9 marzo) 

• Si costituisce a Bruxelles, tra Regno Unito,Francia, Belgio, Paesi Bassi e Lussemburgo, l’Unione europea occidentale (Ueo), trattato di cooperazione politica, economica e militare in funzione antisovietica, di durata cinquantennale (vedi 17 marzo) 

• Il segretario di Stato americano George Marshall, parlando all’Università di Berkeley, minaccia la sospensione degli aiuti all’Italia in caso di vittoria del Fronte popolare alle prossimeelezioni politiche. Da gennaio sono arrivati dagli Stati Unitioltre 170 milioni di dollari (vedi 20 marzo) 

• Alla conferenza dell’internazionale socialista in corso a Londra, la scelta del Psi di presentarsi alle elezioni con i comunisti dando vita al Fronte democratico popolare è vivamente criticata. Il rappresentante dei Psi, Rodolfo Morandi, abbandona i lavori del congresso (vedi 20 marzo) 

• Truman firma la legge per gli aiuti all’Europa avviando il piano Marshall (vedi 3 aprile). Il 16 aprile è costituita a Parigi, tra i 16 paesi che partecipano al piano, l’Organizzazione europea per la cooperazione economica (Oece), alla quale è affidato il compito di regolare e coordinare l’attuazione del programma di aiuti. L’adesione formale dell’Italia all’European Reconstruction Program (Erp) avviene il 28 giugno. Nel corso del primo anno affluiscono in Italia dagli Usa aiuti per 668 milioni di dollari (l’80% in forniture di merci, il restante 20% in prestiti e finanziamenti). In ottobre la gestione dei fondi viene affidata all’Imi

• Affidato al Coni l’esercizio dei concorsi a pronostici e di abilità legati a manifestazioni sportive organizzate dallo stesso Comitato olimpico (vedi 14 aprile) 

• Si svolgono le elezioni per la formazione del Parlamento repubblicano. La Democrazia cristiana conquista la maggioranza assoluta dei seggi mentre il Fronte popolare subisce una pesante sconfitta. L’8 maggio si inaugurano i lavori della prima legislatura repubblicana (vedi 18 aprile) 

Luigi Einaudi eletto presidente della Repubblica (vedi 11 maggio) • De Gasperi presenta al nuovo capo dello Stato le dimissioni del suo ministero, che le respinge e si riserva di proporre un rimpasto di governo (vedi 12 maggio) 

• Si insedia il V governo De Gasperi, fondato su una maggioranza composta da Democrazia cristiana, Partito liberale, Partito repubblicano e Partito socialista dei lavoratori, che segna l’inizio della stagione del «centrismo» (vedi 23 maggio) 

• La Jugoslavia accusata di ostilità nei confronti dell’Unione Sovietica e espulsa dal Cominform (vedi 28 giugno) 

• ARoma, davanti al palazzo di Montecitorio, l’estremista di destra Antonio Pallante spara a Palmiro Togliatti ferendolo gravemente (vedi 14 luglio). Manifestazioni in tutto il paese. La Cgil proclama lo sciopero generale (alla riunione della segreteria non partecipano i delegati democristiani). Per i tre giorni successivi, occupazioni di fabbriche e scontri nelle strade tra gruppi di ex partigiani armati e forze di polizia. Il 16 luglio la protesta rientra. Bilancio: 16 morti, più di 200 feriti e oltre 7000 arresti. Il 19 luglio Togliatti è dichiarato fuori pericolo

• Il consiglio nazionale delle Acli (vedi 22 luglio)condanna la proclamazione dello sciopero generale in occasione dell’attentato a Togliatti. Il 26 luglio, la Cgil esclude i democristiani dalla confederazione sindacale. Durante il II Congresso nazionale delle Acli (vedi 14 settembre), si dedica di dare vita a un nuovo sindacato. Il 17 ottobre nasce la Libera Cgil

• Il compositore Umberto Giordano muore a Milano (vedi 12 novembre) Giuseppe Dossetti, all’interno del consiglio nazionale della Democrazia cristiana, critica le scelte di tipo liberista che ispirano la politica economica del governo. Decide quindi di dare vita a una propria corrente all’interno del partito che ha come organo di riferimento la rivista «Cronache sociali» (vedi 20 dicembre) 

• Einaudi comincia la pubblicazione dei Quaderni dal carcere di Antonio Gramsci • Il premio Strega assegnato alle memorie di Vittorio Cardarelli Villa Tarantola

 • EIsa Morante pubblicaMenzogna e sortilegio, con cui vince il premio Viareggio • Esce in volume Il garofano rosso, primo romanzo scritto da Elio Vittorini che, pubblicato a puntate su «Solaria» (1933-34), aveva provocato il sequestro della rivista fiorentina per oscenità • Giovanni Guareschi pubblica Mondo piccolo: Don Camillo • Trentacinque registi firmano una lettera inviata a tutta la stampa in cui protestano contro la censura, contro l’invasione incontrollata della cinematografia straniera e per il credito bancario per la produzione italiana praticamente inesistente

• Esce in Italia, dopo aver vinto in luglio il Festival di Locarno, il film di Roberto Rossellini Germania anno zero. Escono anche La terra trema di Luchino Visconti e Ladri di biciclette di Vittorio De Sica • Va in onda Vi parlaAlberto Sordi • Giacomo Manzù vince il primo concorso per la porta di San Pietro

•A Torino, Pier Luigi Nervi costruisce il Palazzo delle esposizioni.

• N. Abbagnano pubblica Esistenzialismo positivo.

• G.L. Bonelli e A. Galeppini creano il fumetto «Tex».

• Proiettato Sotto il sole di Roma di R. Castellani, premiato dalla Presidenza del Consiglio.

• E. De Filippo rappresenta Le voci di dentro. 

• Premio Viareggio conferito ex aequo a Palazzeschi per Fratelli Cuccoli ed E.Morante per Menzogna e sortilegio.

• Moravia pubblica La disubbidienza. 

• I dischi a 33 giri sostituiscono quelli a 78 giri.

• Campionato di calcio vinto dal Torino.

• Giro d’Italia vinto da F. Magni.

da Anno 1948, cronologia mese per mese.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...