l’anima di ciascuno vuole altra cosa che non è capace di dire, Platone

Platone:

«Gli amanti che passano la vita insieme non sanno dire che cosa vogliono l’uno dall’altro.

Non si può certo credere che solo per il commercio dei piaceri carnali essi provano una passione così ardente a essere insieme.

E’ allora evidente che l’anima di ciascuno vuole altra cosa che non è capace di dire, e perciò la esprime con vari presagi, come divinando da un fondo enigmatico e buio»

2 replies

  1. Grazie di tutte le chicche che mi arrivano, bellissimi in questi giorni.. mi ritorna in mente Luigi Santucci, tutto quello che ho letto di lui.. e indugio sui pensieri di Jung e Hillmann.. immagino il lago e i suoi colori.. vado alle pagine di Luciana, a quelle di Severino.. una meraviglia, un fremito nelle lunghe giornate di lavoro inframezzata da continui stimoli di tracce e sentieri.. e poi alla sera corro a casa e scartabello, raccolgo la stampa dei pezzi che più mi colpiscono.. un grazie di cuore Susanna

    "Mi piace"

    • che grande piacere per questo messaggio!
      è bellissimo questo lavorio sulle “tracce”
      tanto più se ci sollecita interessi, curiosità, altre voglie di leggere
      a me sembra che è così che stiamo al mondo: cercando di essere consapevoli della sequenza di eventi che ci capitano
      saluti cari

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.