ancora a un’amica della fine degli anni ’60: “ricordo intensamente quegli anni. soprattutto il nostro intenso parlare. avevamo bisogno di relazione e lo facevamo faccia a faccia”

cara *** , amica dei lontani anni 60 (fine anni sessanta !!!, per la precisione)
 
mi ha incontrato per caso sulle strade del web la *** , che mi scrive:
ciao *** avebbe piacere di contattarti ti invio suo e.mail
buona giornata
se un valore hanno queste tecnologie, di certo una è quella  di mantenere e alimentare i contatti
ricordo intensamente quegli anni. soprattutto il nostro intenso parlare. avevamo bisogno di relazione e lo facevamo faccia a faccia. oggi è tutto mediato dai telefonini (e io credo di essere una rarità ho solo il telefono fisso e non ho il telefonino o smartphone , come si dice)
vado verso i 70 anni (paolo ferrario, como 26 novembre 1948 – ) e , da quando sono “ritirato” dal lavoro (di malavoglia: avrei voluto continuare nel mio lavoro di docente universitario a contratto) faccio il blogger:
la mia autobiografia avviene attraverso traccesent.com. nei primi anni ’80 ho incontrato una donna (luciana) che è diventata il fulcro della mia vita
il mio lavoro di docente continua con mappeser.com e aulevirt.com
e in estate vivo in un paesino sul lago di como che racconto tramite coatesa.com
non ho mai abbandonato como, città che amo sempre di più. mi piace “camminarla” nel suo centro storico
mi piace il lago (ho un abbonamento annuale ai battelli e continuo a costeggiare le nostre coste). prendo la funicolare e vado a brunate. in un’ora di treno sono milano e anche lì “la cammino”
insomma cerco di dare senso al “tempo che resta” (anche su questo principio ho un blog: antemp.com)
ricordo il nostro gruppo di allora con grande intensità. io facevo la magistri cumacini e il ruolo tecnico di perito edile non corrispondeva alla mia personalità. l’incontro con tutti voi (tu, odetta, manuela, giorgio , lorenzo … il gruppo del giornale studentesco la vasca   https://traccesent.com/?s=la+vasca) ha dato linfa e spessore all’esistere
sono felici di averti raccontato un po’ di me
saluti molto cari
e buon futuro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.