Incontri intersoggettivi virtuali e affinità esistenziali: Laura Papavera

Ho avvertito una fitta di piacere ad essere presente qui tra tutti questi segni tuoi e mi piace stare collocata nelle affinità ché è gran cosa, base di ogni possibile amicizia, incontro, opportunità scambievole e simpatia infine senza la quale non succede alcunché.

Ho guardato qua e là e mi avvince molto la passione che trasuda da ogni poro di questa tua trama affettiva. È quasi commovente l’impeto passionale che metti in ogni cosa in una esaltante irrefrenabile urgenza di significazione, non ne conosco altre di persone che come te abbiano questa meravigliosa ansia di assoluto a meno che non siano poeti o artisti che però hanno convogliato in ambiti ben precisi mentre tu sai spaziare molto e la politica ti prende quanto la musica o il cinema o la poesia, non hai operato selezioni tu, non hai potato quei contesti improduttivi che per te evidentemente non lo sono e ti fa onore e merito che la tua energia psichica e fisica sia votata a un reale tanto esteso.

Mi colpisce sempre in maniera vibrazionale la tua vis vibrazionale! E la creatività applicata al vivere che poi è proprio quella che dà il tanto agognato significato al nostro esserci. Imparo da te e ti dico grazie amico sconosciuto, lasciando ancora al Caso fatale, il dado di un incontro vero di occhi che si guardano e mani che si incontrano. Un grande loquace abbraccio,

Laura

2 settembre 2012

fra le cose che mi capitano da prevecchio, una è la commozione. intendo dire che le cose che mi emozionano mi fanno salire le lacrime. questo per dirti quanto ti sono grato per queste tue parole che colgono con estrema sensibilità i miei tratti del carattere.

è vero: nella mia vita ho tenuto mappe larghe. la politica e la militanza perfino nel pci, la psicoanalisi, la formazione delle professioni sociali, ora la filosofia di emanuele severino, la cura dell’orto.

molto della energia che riesco a sprigionare dipende dalla relazione con luciana. ma molto devo a internet che mi consente di lanciare il mio piccolissimo io in giro nel mondo. per poi incontrare persone come te, che in una mattina dei settembre mi scrivono quello che hai scritto.

è davvero un grande dono quello che mi hai fatto. e allora: continuiamo nel nostro interagire. ci fa bene. un caro saluto, paolo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...