Partito Democratico: il 14 ottobre 2007

Le caute aspettative erano di 1 milione di votanti.

Secondo il politologo Ilvo Diamanti, (anche lui cauto nelle previsioni) 1 milione e mezzo di votanti avrebbero segnato un fatto politico eccezionale.
L’effettiva partecipazione è stata di oltre 3 milioni e quattrocentomila votanti.
Chiunque dovrebbe convenire che è stata un giornata storica per la politica italiana e per il suo sistema politico. Unica esperienza di questo genere in tutta Europa.
C’è un effettivo CAMBIO DI PAESAGGIO.
Mi si conferma la convinzione della superiorità dell’esercizio di voto (con tutte le sue concrete procedure:  iscrizione, documenti di riconoscimento, schede, apposizione di segno, conta …) rispetto qualsiasi altra forma di partecipazione (di piazza, televisiva, di blog, …)
Nell’esercizio di voto acquista valore il gesto dell’ UNO PIU’ UNO che si somma agli altri UNO. Fino al conteggio complessivo che CAMBIA LA QUALITA’ di quei singoli segni.
Nè è evidente prova il sostanziale fallimento della lista Adinolfi. Lui, attraverso il suo blog ha ottenuto lo 0,1%.
E’ il dato verificato che la vocazione del blog è quella di essere un DIARIO, nè più nè meno. Diario esposto al pubblico, ma DIARIO. Strumento che fa legame fra singole persone, fra le solitudini delle moltitudini.
La partecipazione è un’altra cosa. Appartiene ad un altro piano della comunicazione e della scelta politica.
Le grandi correnti si creano e scorrono in altro modo. Come ieri ho appreso..
E’ questo un dettaglio molto consolante sul “vaffagrillo”, che ne esce del tutto ridimensionato come fenomeno amplificato dalle televisioni e dal brusio del commento giornalistico.
E ora:
 

BONNE CHANCE WALTER VELTRONI 


Sono 2.853 gli eletti all’Assemblea costituente nazionale del Partito Democratico che si insedierà il 27 ottobre a Milano, la metà dell’Assemblea è composta da donne. E’ la prima volta che i rappresentanti di un partito sono scelti direttamente dal voto popolare. I dati definitivi parlano di 3.554.169 voti validi. L’età media degli eletti è di 46 anni. Il 24% ha meno di 40 anni, il 10% meno di 30. I minorenni sono 5. Nel voto del 14 ottobre, Walter Veltroni ha ottenuto complessivamente il 75,82% dei voti, Rosy Bindi il 12,93%, Enrico Letta l’11,02, Mario Adinolfi lo 0,17% e Piergiorgio Gawronski lo 0,07%. Entrano nell’assemblea costituente 2321 eletti nelle liste collegate a Walter Veltroni, pari all’81,33% del totale, 312 gli eletti nelle liste di Rosy Bindi (il 10,93%) e 220 i seggi delle liste di Enrico Letta (il 7,71%). Entrano di diritto nell’Assemblea Costituente i cinque candidati alla segreteria nazionale, Mario Adinolfi, Rosy Bindi, Piergiorgio Gawronski, Enrico Letta e Walter Veltroni. Il voto del 14 ottobre è così suddiviso: 1.285.700 gli elettori del Nord, pari al 36,2%, 839.660 i votanti del Centro, il 23,6%, 1.115.884 i voti espressi al Sud, il 31,4% , 295.193 gli elettori delle Isole, pari all’8,3%, 17.732 i votanti nella circoscrizione estero, lo 0,5% del totale.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...