I nazisti si schierarono con i palestinesi, con i musulmani del Caucaso ecc. E soprattutto i palestinesi si schierarono con loro e non hanno mai smesso di tradurre e leggere Mein Kampf.

….. per quanto riguarda la sinistra estrema, non si tratta in sostanza di quanto vanno dicendo da sempre i vari “Manifesto” “Unità”, “Liberazione”, “Terra” e altri giornalucoli per cui Israele starebbe commettendo crimini di guerra e atrocità a vagonate contro i poveri palestinesi innocenti? Non è quello che strillano i Comunisti Italiani del Piemonte che hanno aderito al boicottaggio di Israele organizzato dagli islamisti? E non è Ahmadinejad abbastanza simpatico per loro, in quanto nemico di Israele, da fare dimenticare le atrocità del regime contro i suoi oppositori? E allora perché si scandalizzano? Come pretendono di essere all’avanguardia dell’antinazismo riguardo agli ebrei morti nella Shoà (pur “diluendoli” con altre categorie, rom, omosessuali ecc.), quando la pensano esattamente come i nazisti di oggi sugli ebrei di oggi, minacciati di un’altra Shoà dall’Iran con la possibile partecipazione dei volonterosi carnefici di tutto il mondo arabo?
L’alleanza fra neonazisti e neocomunisti contro Israele e gli ebrei non può certo sorprendere noi ….

…. L’alleanza fra neonazisti e neocomunisti contro Israele e gli ebrei non può certo sorprendere noi. I nazisti si schierarono con i palestinesi, con i musulmani del Caucaso ecc. E soprattutto i palestinesi si schierarono con loro e non hanno mai smesso di tradurre e leggere Mein Kampf. Quelli che secondo gli ultrasinistri dovrebbero fare “rossa” la “Palestina” sono a tutti gli effetti, neonazisti. D’altro canto, l’antisemitismo di Stalin era forse meno ossessivamente ideologico di quello di Hitler; ma sul piano pratico era altrettanto mortale. Chi non ci crede, e coltiva ancora il mito dell’Armata Rossa liberatrice, legga Grossman. I reduci della Rote Armee Faction (la banda terrorista Baader Meinhof, l’equivalente tedesco delle Brigate Rosse, che collaborò apertamente con i palestinesi nel terrorismo degli anni Settanta) oggi hanno preso la tessera dei neonazisti.Conclusione della riflessione: chi oggi porta il lutto per la Shoà di settant’anni fa ma appoggia oggi i tentativi di distruggere Israele nella migliore delle ipotesi è incoerente, incapace di mettere ordine nelle sue idee. Nella peggiore e più probabile, è ipocrita. La prova della memoria è quel che si fa oggi. C’è un solo modo vero per essere oggi contro Hitler, ed è essere per Israele. Tutto il resto è chiacchiera ….

Ugo Volli

l’intero articolo qui:
Informazione Corretta

Blogged with the Flock Browser

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...