Francesco Cundari, Comunisti immaginari, vALLECCHI 2009

[…]  Un dizionario, Comunisti immaginari (Vallecchi, pagine 354, € 16), meglio un prontuario, che per singole voci racconta le tappe significative e i momenti cruciali del più grande partito comunista d’Occidente, che però mai salì al potere. E chissà come sarebbe andata altrimenti.

Certo, è presente tutto l’impasto della complessa concettosità del sinistrese: dal collateralismo alle “svolte”, dal lorianesimo ai miglioristi fino all’immancabile “rivoluzione”. Ma Cundari usa un linguaggio spigliato, che non appesantisce. Anche se lascia affiorare qua e là un certo nostalgismo da lacrimuccia, stile spot Barilla: comprensibile, per chi si sentiva superiore e si è ritrovato catapultato dall’ideale dell’ “avvenire” nella canea politica del “post”; meno, per chi ha subìto la barbarie delle purghe, delle foibe, dei sogni di gloria spenti nella violenza.
Cundari infarcisce la narrazione di aneddoti e sapide citazioni, che rivelano i tic e le idiosincrasie, e insomma tutto l’apparato ideologico e psico(pato)logico della mentalità del “caro e vecchio” Pci  […]

Pietre miliari/Cundari, “Comunisti immaginari” — The Frontpage

Blogged with the Flock Browser

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.