Duke Ellington: il Duca in Italia, 60 concerti in 10 tournée (1950-1973): … infine al Politeama di Como il 25 maggio … – in Musica Jazz

Le non poche apparizioni di Duke Ellington nel nostro Paese sono un argomento sul quale mancano spesso informazioni precise e meritano quindi un’indagine più accurata, anche per la mole di musica che ne è scaturita. Basti pensare che dal 1950 al 1973 Ellington diede in Italia almeno una sessantina di concerti in dieci tournée, nelle … Leggi tutto Duke Ellington: il Duca in Italia, 60 concerti in 10 tournée (1950-1973): … infine al Politeama di Como il 25 maggio … – in Musica Jazz

Alla Officina della Musica di Como oggi si inaugura una Mediateca: dischi da ascoltare e farsi prestare. Articolo di Alessia Roversi in La Provincia 22 settembre 2021. AUDIO degli interventi di Alessio Brunialti, Maurizio Salvioni, Cristiano Paspo Stella

Il maggio dell’Officina della Musica di Como – CiaoComo

.... Un nuovo progetto importante in fase di realizzazione “In questi giorni due associati dell’Officina, Cristiano Stella e Maurizio Salvioni, stanno ultimando un lavoro certosino. Grazie a donazioni, in larga parte quella fatta da Paolo Ferrario, possiamo disporre di circa 800 vinili, che loro hanno catalogato e ordinato. Questo e la realizzazione di uno spazio … Leggi tutto Il maggio dell’Officina della Musica di Como – CiaoComo

ricordi di GUIDO FERRARIO attivati da Elena Wolte su facebook , 13 luglio 2020

Elena Wolte Amministratore   · 17 h  ·  Questa persona mi sta molto a cuore Lui con il suo negozio mi ha resa spesso felice Trovava qualsiasi cosa io richiedevo Grazie Sig. Ferrario mi ricorderò sempre di lei Paolo Ferrario grazie della foto Chi lo riconosce? E soprattutto che negozio aveva ? Mi piacerebbe trovare una foto del … Leggi tutto ricordi di GUIDO FERRARIO attivati da Elena Wolte su facebook , 13 luglio 2020

in ricordo di mio padre GUIDO FERRARIO (1917-1988)

Coatesa sul Lario e dintorni

“Un uomo sa quando sta diventando vecchio perché comincia ad assomigliare a

suo padre.”
Gabriel García Marquez

GUIDO FERRARIO


da Gian Carlo Roncaglia,  Una storia del Jazz. L’Europa e l’Italia dai pionieri a oggi

Marsilio editore, 1982, p. 115:

View original post

“Visto che ti piace Bill Evans, prova ad ascoltare questo pianista…”. Sono le parole di Guido Ferrario, da un post di Maurizio Salvioni, 15 aprile 2020

Maurizio Salvioni (https://www.facebook.com/maurizio.salvioni.33) 10 giorno su 10 Su invito dell’amico e musicista Roberto Quadroni, eccomi qui a pubblicare l’ultimo disco (ma ce ne sarebbero tanti e tanti altri) che sottolinea nuovamente il mio amore per la Musica. “Visto che ti piace Bill Evans, prova ad ascoltare questo pianista...”. Sono le parole di Guido Ferrario (il tuo … Leggi tutto “Visto che ti piace Bill Evans, prova ad ascoltare questo pianista…”. Sono le parole di Guido Ferrario, da un post di Maurizio Salvioni, 15 aprile 2020

mi ricordo …. : Addio PEPPO SPAGNOLI, paladino del Jazz, fondatore della casa discografica Splasc (h), articolo di Alessio Brunialti, in La Provincia 6 marzo 2020

Peppo Spagnoli (2020). Fondatore nel 1982 della Splasc(h), la più importante etichetta discografica di jazz in Italia. Nato ad Arcisate, provincia di Varese, è stato a lungo consigliere comunale per il Pci e lavorò come disegnatore tessile prima di dedicarsi alla musica. Il primo album pubblicato da Splasch(h) fu Lunet, dell’European Quartet del sassofonista Gianni Basso. Tra … Leggi tutto mi ricordo …. : Addio PEPPO SPAGNOLI, paladino del Jazz, fondatore della casa discografica Splasc (h), articolo di Alessio Brunialti, in La Provincia 6 marzo 2020

FERRARI, FERRARIO, FERRARIS, (segnalato da Bellezze Culturali Mariano, in Facebook, 7 gennaio 2020)

FERRARI, FERRARIO, FERRARIS. Cognome a diffusione nazionale: nel Comasco predomina la forma al singolare, ma in altre zone lombarde è molto più frequente la forma Ferrari, come a Milano e a Brescia, ma anche in Valtellina e in area lecchese bergamasca. Dal Piemonte viene la forma Ferraris (forse de Ferraris). Molti i rami nobilitati, ciascuno … Leggi tutto FERRARI, FERRARIO, FERRARIS, (segnalato da Bellezze Culturali Mariano, in Facebook, 7 gennaio 2020)

mi ricordo LA NOTTE, il quotidiano che leggeva mio padre, 8 novembre 2019

Il 6 dicembre 1952 nacque la Notte, quotidiano del pomeriggio fondato e diretto da Nino Nutrizio, cronista sportivo poi diventato tuttologo, cui va subito dato il merito di aver inventato il giornalismo popolare, come dovrebbe essere sempre il giornalismo che non si rivolge alla Accademia della Crusca bensì alla gente comune o, meglio, a tutti, … Leggi tutto mi ricordo LA NOTTE, il quotidiano che leggeva mio padre, 8 novembre 2019

anni ’60 e ’70 a COMO: ricordare il disegno tessile di FIORIO (e il “lucidista” Guido Ferrario) attraverso una conversazione. Fotografie di un gruppo di FOULARD e un grafico di Giovanna Baglio sul ciclo della stampa tessile

Coatesa sul Lario e dintorni

“A quei tempi FIORIO

faceva storia per la QUALITA’ DEL DISEGNO TESSILE

e per la produzione dei FOULARD”

frase presa da una conversazione con Anna Bignami, a Como, il 3 aprile 2019

Questo ricordo è associato alla STAMPERIA ANGELO MAESANI , che stampava solo la SETA

DSCN1598 (FILEminimizer)DSCN1599 (FILEminimizer)DSCN1600 (FILEminimizer)DSCN1601 (FILEminimizer)DSCN1602 (FILEminimizer)DSCN1603 (FILEminimizer)DSCN1604 (FILEminimizer)DSCN1605 (FILEminimizer)DSCN1606 (FILEminimizer)DSCN1607 (FILEminimizer)DSCN1608 (FILEminimizer)DSCN1609 (FILEminimizer)DSCN1610 (FILEminimizer)DSCN1611 (FILEminimizer)DSCN1612 (FILEminimizer)DSCN1613 (FILEminimizer)DSCN1614 (FILEminimizer)DSCN1615 (FILEminimizer)DSCN1616 (FILEminimizer)DSCN1617 (FILEminimizer)DSCN1618 (FILEminimizer)DSCN1619 (FILEminimizer)

da una dispensa di Giovanna Baglio (in https://coatesa.com/2019/04/03/il-prodotto-tessile-fibre-e-filati-slides-di-giovanna-baglio-ccia-como-2007/):

2019-04-03_125439

vai al sito della AZIENDA FIORIO

http://www.fioriomilano.it/it/category/azienda

View original post

il Jazz Club Como: la rinascita. E un ricordo di Guido Ferrario (1917-1988), da BiBazz, 25 maggio 2017

Coatesa sul Lario e dintorni

Una buona notizia per gli appassionati di jazz, sempre più numerosi sul territorio lariano. Lo dimostra il successo inatteso e indiscutibile di una manifestazione come Comin’ jazz che, due mesi fa, ha totalizzato un “tutto esaurito” dopo l’altro valorizzando la scena locale, ma anche portando a esibirsi in città nomi di rilevanza nazionale e internazionale.

Lo stesso spirito che, per tanti anni, ha animato il Jazz Club Como. Ebbene, quell’associazione rinasce, oggi, proprio forte dell’esperienza di questo ultimo mini festival che ha convinto Edmondo Canonico, presidente, e Gianni Dolci, suo vice, ha riprendere ufficialmente le fila di quel discorso. Un discorso iniziato nel 1980, su impulso di Guido Ferrario, proprietario di un negozio di dischi rimpianto dai collezionisti, l’Angolo del disco, e grandissimo appassionato e conoscitore, e interrottosi nel 2002, quando il club ha chiuso la sede di Casate.

VAI A TUTTA LA SCHEDA

Sorgente: BiBazz | Como Lake…

View original post 4 altre parole

al Crotto del Lupo, specialità valtellinesi in Via Cardina di Como

Grazie agli amici del GRUPPO DI ALLUNGAMENTO MUSCOLARE curato da Marcello Ciullo ho potuto tornare, dopo 28 anni al Crotto del Lupo Lì avevamo fatto il pranzo di nozze io e Luciana, con i pochissimi invitati: i miei genitori Guido e Dolores), mio nonno (Ferrario Enrico Luigi detto FEL), il suocero Giobatta e i due … Leggi tutto al Crotto del Lupo, specialità valtellinesi in Via Cardina di Como

Guido Ferrario (1917-1988): quando il jazz diventa passione, di Roberto Festorazzi, la Gazzetta di Como 23/6/1988

È scomparso la scorsa settimana, a 71 anni, sfibrato da un male incurabile, Guido Ferrario. Personaggio discreto e silenzioso, fu, in città, uno dei diffusori e dei più acuti conoscitori della musica jazz.Ferrario, figlio del forse più noto "Fel", giornalista e animatore di un'originale quanto avventurosa fronda di stampa indipendente, si accostò alla musica afro-americana … Leggi tutto Guido Ferrario (1917-1988): quando il jazz diventa passione, di Roberto Festorazzi, la Gazzetta di Como 23/6/1988