Author Archives

Paolo Ferrario

https://mappeser.com/paolo-ferrario-2/

La lettura del libro Mario Calabresi, Spingendo la notte più in là. Storia della mia famiglia e di altre vittime del terrorismo, Mondadori, 2007, p. 130, se appena si fa agire un pochino il principio della intermittenza del cuore, suscita tanta commozione, ma subito dopo ha un benefico potere curativo

La lettura del libro Mario Calabresi, Spingendo la notte più in là. Storia della mia famiglia e di altre vittime del terrorismo, Mondadori, 2007, p. 130, se appena si fa agire un pochino il principio della intermittenza del cuore,  suscita tanta commozione, ma subito dopo ha un benefico potere curativo. Innanzitutto cura i […]

Un disco veramente fantastico della metà anni ’50 è: Erroll Garner, Concert by the Sea (1955). Un live suonato in una serata unica ed irripetibile a Carmel, sulla costa della California

Mi accorgo che se devo andare alle origini del jazz moderno sono gli anni ’50 a venirmi incontro. In quel decennio c’è la rielaborazione di una musica che ormai ha circa mezzo secolo e che si avvia alla sua seconda fase storica. Gli album di valore sono davvero tanti. Ma […]

Affrontare i problemi del ciclo della vita: LA RESILIENZA, 16 maggio 2007 (già pubblicato nel vecchio blog)

un grande  concetto e principio orientatore del lavoro di servizio: Resilienza Perfino la pubblicità di un noto materasso ne parla: “Uno strato superiore di esclusivo materiale sensibile alla temperatura viene laminato su una base in poliuretano ad alta resilienza di 8 cm. Il sistema di flusso d’aria fra lo strato e la base in […]

Oscar Peterson (1925)

A proposito di felicità e di grandi vecchi! Ascoltiamo e guardiamo Oscar Peterson. La faccia beata, le note nella bocca … e che altro ancora Dodo, Prisma …? Ah sì, l’occhio affettuoso del contrabbissista … E il piano orchestrale con una mano sola, quando si asciuga il volto … E […]

Sui Blog

Provo ad osservarmi. E a scrivere mentre mi osservo. E, in particolare, a mettere a fuoco i miei processi di pensiero. Osservo i due poli opposti. Da una parte c’è il continuo fluire del pensiero interno. E’ l’incessante “stream of consciousness” che James Joyce ha osato sfidare sul piano letterario nel suo Ulisse. […]

l’ Arte di coltivare un orto e se stessi

Nel dedicarsi intensamente, in una fase dell’anno, a coltivare un orto, e così imparando, ora dietro ora, qualcosa su se stessi, si arriva a comprendere la grande distinzione fra: – la preparazione – e la manutenzione La manutenzione ci accompagnerà da qui a settembre. Mi soffermo ancora sulla preparazione. La preparazione è […]

Rapporti sessuali e Partito Democratico

Sono giorni importanti per la politica italiana. Siamo al concepimento del Partito Democratico. In realtà questi sono i giorni dei preliminari. I due partiti si esplorano per cercare i punti sensibili. Il rapporto sessuale unitivo verrà in un secondo momento. Un anno circa di coito prolungato. Beh, un po’ vorrei […]

L’arte di coltivare un orto. Parte 1°

Vivere in una città di provincia ha qualche vantaggio, oltre che qualche limite. Per esempio si può arrivare facilmente in un paese dove il destino mi ha affidato un giardino/orto. “La terra è bassa”   Nei comportamenti orientati a coltivare un orto ho osservato due tendenze: una concretistica e pratica, consistente […]

Soggettività individuali e fondamentalismo islamico, a partire da un saggio di Sherry Turkle

Nelle stesse giornate in cui il fascismo islamico detta la sua agenda al mondo (sgozzamento, accuratamente ripreso da una cinepresa e strategicamente veicolato sulle televisioni,  dell’autista afgano del giornalista Mastrogiacomo; le stragi di Algeri) la psicologa Sherry Turkle avverte che le tecnologie internettiane contribuiscono a creare “personalità multiple”. Dunque: da […]

Il tempo che resta

“Il tempo che resta” E’ l’importante questione che l’associazione Accanto – Amici dell’Hospice San Martino” ha messo sotto riflessione in città: “il tempo che resta è ciò che resta a ciascuno dalla nascita all’ultimo delicato soffio o respiro. Il compito è quello di riuscire a viverlo il meglio possibile”, dice la locandina. […]

John Lewis, Valeria da LP John Lewis ; Svend Asmussen, European Encounter, 2-3 Giugno 1962 at Como Studio, Stockolm, Sweden

John Lewis, Valeria da LP John Lewis & Svend Asmussen, European Encounter, 2-3 Giugno 1962 at Como Studio, Stockolm, SwedenGià dedicato una volta ad  Astime Ridedicato Perchè? Così! Attenzione, caro lettore, a 1 minuto e 24 (1 e 26 dicono i miei pedantissimi ed amatissimi astine e dodo!): ecco perchè John Lewis […]

è morto Tony Scott (1921-2007)

Apprendo dal blog di Mondo Jazz che è morto Tony Scott (1921-2007)Lunga vita: ci farei la firma, come si dice.Mi capita in questi giorni in cui ho da riflettere sul Tempo che resta.Lo ricordo con una delle varie registrazioni che il glorioso produttore di musica Paolo Piangiarelli della Philology in questi ultimi […]

I The Necks a Berlino !!!

I The Necks sono:  Chris Abrahams Piano e tastiere,  Tony Buck Batteria;   Lloyd Swanton contrabbasso I tre del trio Minimal – Jazz  The Necks vivono in Australia, a Sidney. Fanno una musica fuori dell’ordinario. Pezzi unici, in genere di un’ora. Una scultura musicale che si sviluppa in crescendi e diminuendi. Una esperienza   p s i  c o  […]

Certo le cose erano andate molto diversamente con il giornalista del Wall Street Journal Daniel Pearl rapito, imprigionato e brutalmente assassinato nel gennaio 2002 per tre concomitanti motivi: era americano, era ebreo

l giornalista della Repubblica Daniele Mastrogiacomo è stato liberato. Confronto con il caso di Daniel Pearl Leggo sul blog dell’amico Percy, rifletto, condivido e riporto sui miei appunti di politica estera: Poche ore fa: “A me onestamente spiace per il giornalista prigioniero dei Talebani, ma non avrei acconsentito a nessun […]

Massacri comunicativi su fatti inesistenti

Nella vita privata capita di usare un linguaggio particolare, allusivo, fatto di parole che si usano solo in quel contesto. Se ci fossero dei microfoni in casa nostra e registrassero certe conversazioni “grossier” fra me e mia moglie, qualcuno dall’esterno o non capirebbe o rimarrebbe inorridito. Di più, qualche femminista […]

Ricordo di LAURA CONTI (1921-1993)

Laura Conti, biografia e voce dal passato. Dedicato a Prisma, che è ha spinto alla ricerca della voce Negli anni 1972- 1990 ho avuto la fortuna di frequentare, in una relazione che ha intrecciato innanzitutto l’amicizia e poi la politica, una straordinaria donna del nostro secondo Novecento: Laura Conti (1921-1993) […]

Nella casa-cascina di Prisma, di notte, sono arrivate le bestie umane: Hanno ucciso Gelsomina e ci hanno lasciato la sua testa vicino alla stalla, con quegli “occhi grandi”

Nella casa-cascina di Prisma, di notte, sono arrivate le bestie umane. Hanno colpito duro e cattivo, come fanno le bestie umane. Non come fanno gli animali. E successo questo: Hanno ucciso Gelsomina e ci hanno lasciato la sua testa vicino alla stalla, con quegli “occhi grandi”. Nella casa cascina gli animali […]

Al crepuscolo: Mark Strand e Jan Garbarek

Succede … può succedere …E’ successo che un poeta mi è arrivato addosso per caso.Non proprio per caso: a frequentare i blog è più facile incrociare qualcuno o sconosciuto o non conosciuto abbastanza. Le vie dei blog sono frammentarie, intercettano pensieri volatili, spingono le persone a copiare qualcosa. Spesso qualcosa […]

Al crepuscolo: Daniel Lanois, Transmitter

Questo è il luogo. Le sedie sono bianche. Il tavolo splende.La persona che vi siede fissa la cerea incandescenza.Il vento sommuove l’aria, ripetutamente,come per crearvi uno spazio. “ Uno spazio per me”, pensa.È sempre stato attratto dal clima del commiato,disponendosi in modo che il dolore – perfino il più intimo […]

Compleanno di A.

Oggi è il compleanno di un mio amico di vecchia data. Ci siamo conosciuti attorno al 1967. Lui ha avuto in dote genetica e poi culturale una sua “zona d’ombra” creativa: il dono del disegno. Guai a chiedergli una cosa su committenza: non arriverà mai. “Lavora” solo su ispirazione casuale. […]

Francesco Maria Gallo legge Amalteo e il sogno delle parzialità

Francesco Maria Gallo legge AmalteoDomenica 18 febbraio, alle 22 e 30, Francesco Maria Gallo ha commentato  nel suo quasi notturno FmgRadioBlog  anche  il mio Blog.Ha scelto tre passaggi fondamentali. Direi seminali e duraturi.E li ha letti con la sua voce bellissima.http://www.divshare.com/flash/audio_embed?data=YTo2OntzOjU6ImFwaUlkIjtzOjE6IjQiO3M6NjoiZmlsZUlkIjtzOjg6IjE2MjY1MTg2IjtzOjQ6ImNvZGUiO3M6MTI6IjE2MjY1MTg2LTkzZCI7czo2OiJ1c2VySWQiO3M6NToiNjUwNDAiO3M6MTI6ImV4dGVybmFsQ2FsbCI7aToxO3M6NDoidGltZSI7aToxMzIyMzMxNzAyO30=&autoplay=default L’ho già ringraziato così: grazie francesco. la tua voce bellissima, molto […]

IL SOGNO della ACCETTAZIONE delle PARZIALITA’, fine analisi junghiana con Claudio Risè (1978/1992): audio e scritto del 29 dicembre 1992

AUDIO DEL SOGNO del 29 dicembre 1992: Qui l’AUDIO  in formato Mp3:  Sogno della accettazione delle parzialità, 29 dicembre 1992  Appunti del 17 febbraio 2007, ai tempi del Blog su Splinder Dò molta importanza agli eventi casuali che costellano la mia esistenza. Dico sempre che niente avviene a caso. Nel caso […]

"Ci sono lettere che si conservano per non rileggerle mai più, infine viene il giorno che si distruggono per discrezione, e così ne scompare il più bello e più immediato alito di vita , Johann Wolfgang Goethe – Le affinità elettive

“Un buon pensiero che abbiamo letto, una cosa che ci abbia colpito nell’ascoltarla, li riportiamo volentieri nel nostro diario. Se ci prendessimo però ugualmente la pena di annotare dalle lettere dei nostri amici osservazioni, caratteristiche, garbati giudizi, detti fugaci e arguti, potremmo divenire molto ricchi. Ci sono lettere che si conservano per […]

Besame mucho, Carmen MCRae

Ieri sera non ho detto che devo a Thomas (un amico di e.mail che non ama scrivere sui blog) la riscoperta di Carmen MCRae.Ma forse sarebbe meglio dire la scoperta tardiva. Davanti a lei ci sono sempre state altre cantanti jazz  (ricordo che Nina NON è una cantante jazz).Carmen MCRae nata a New […]

Francesco Caruso è un perdente radicale eletto deputato da Rifondazione comunista nella coalizione di sinistra-centro. Oggi, per "onorare" il poliziotto ucciso nello stadio, ha pensato bene di dire, a corpo caldo: «Polizia non addestrata, manganella e basta»

Francesco Caruso è un  perdente radicale  eletto deputato da Rifondazione comunista nella coalizione di sinistra-centro. Oggi, per “onorare” il poliziotto ucciso nello stadio, ha pensato bene di dire, a corpo caldo: «Polizia non addestrata, manganella e basta» Il suo ex magnaccia-protettore Bertinotti ha detto: “Non sono l’angelo custode di Caruso” Questo è un […]

Funziona ancora lo schema "destra – sinistra"? Funziona ancora come nel '900? Funziona ancora dopo l'11 settembre 2001? Insegnamenti dalla Francia

Mi batto per la sinistra, ma voterò Sarkozy di ANDRÉ GLUCKSMANN in Il Corriere della Sera 30 gennaio 2007 In Francia, la sorpresa delle elezioni presidenziali c’è stata. Prima di andare a votare, i francesi vivono un mutamento mentale. I sondaggi variano, il risultato finale resta imprevedibile, ma ovunque trapela […]

IL BAMBINO CON IL PIGIAMA A RIGHE, Letto da Marco Ballerini (che ne ha anche elaborato la riduzione necessaria ad una lettura di un'ora) e Simona Vergani il 27 gennaio 2007 a Lurate Caccivio – Como -Italia

Il bambino con il pigiama a righe è un viaggio con un bambino di nove anni che si chiama Bruno, il figlio di un comandante delle SS. Il tutto inizia, quando Hitler si autoinvita a casa del comandante per “proporgli” un nuovo incarico, cioè diventare comandante supremo del campo di concentramento […]